Mandorle e avocado, i superfrutti sempre più apprezzati dagli italiani

In ribasso lo zenzero, i trend alimentari dell’ultimo anno premiano queste due referenze e la grande famiglia dei semi. Sempre più forte la scelta legata al binomio gusto – salute

La mandorla non conosce ostacoli. È ancora la regina dei prodotti benefici più venduti in Italia, anche se il trend più inarrestabile e sorprendente è quello dal tropicale avocado, mentre crescono in maniera generalizzata i semi.

Si tratta dei dati più significativi che emergono dalla classifica dei prodotti/ingredienti benefici stilata nell’ottava edizione dell’Osservatorio Immagino di Gs1 Italy. Negli ultimi 12 mesi le vendite di mandorle e dei prodotti che le contengono, evidenziandolo in etichetta, sono aumentate di +4,7%. Il prezioso superfrutto si conferma dunque come il prodotto benefico più utilizzato e continua ad essere inserito dall’Industria come ingrediente in un numero sempre maggiore di prodotti, in particolare nei gelati, nelle fette biscottate e nelle bevande, ma è anche aumentato l’assortimento nella frutta secca sgusciata.

E che dire dell’altro protagonista dell’analisi? Sarà forse la voglia di esotico o il successo del guacamole, ma si registra un vero e proprio exploit dell’avocado il cui sell-out è aumentato di +115,2% grazie sia alle vendite del frutto sia al suo crescente uso in salse e sughi.

Parlando invece di “sistemi”, la “famiglia” di ingredienti benefici più performante è quella dei semi, capitanata dai semi di zucca (+42,6%), trainati da fette biscottate, pesce panato surgelato e yogurt bicompartimentale. A seguire: semi di sesamo (+33,8%), sempre più usati in panini e cracker, semi di chia (+22,2%) presenti nelle basi per la pasta sfoglia, nei biscotti e nei cracker, e semi di lino (+13,5%), utilizzati in fette biscottate e cracker. Mentre a latte fermentato/kefir e panetti croccanti si deve il +4,0% nel sell-out dei semi di canapa.

Come segnale di un processo che muta, poi, dobbiamo registrare una significativa battuta d’arresto per la zenzero-mania. Dopo anni di crescita a due cifre, ora il paniere dei prodotti contenenti zenzero vede scendere le vendite di -2,7%, a causa della frenata di zuppe, succhi freschi e yogurt funzionali. In sofferenza anche un altro superfood, la curcuma (-4,4%), sempre a causa della frenata dei piatti pronti e degli yogurt funzionali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *