Lo afferma il 37% degli intervistati, mentre il 35% non mangia carne per ridurre l’apporto calorico giornaliero ed il 28% per diminuire il proprio impatto ambientale

Si celebrerà il 1°ottobre il World Vegetarian Day, una giornata istituita dalla North American Vegetarian Society nel 1977 per sensibilizzare sui benefici di una dieta vegetariana. In un mondo sempre più attento e responsabile nei confronti delle proprie scelte, anche alimentari, questa giornata rappresenta anche un’occasione per approfondire quali siano le attitudini degli italiani verso scelte che si avvicinino in tutto o in parte al vegetarianismo.

Gli italiani ed il vegetarianesimo, le ragioni di una scelta

HelloFresh, servizio di box ricette a domicilio, ha voluto indagare – grazie a una survey veicolata su You Gov Italia- l’importanza che gli alimenti vegetali hanno nei menù quotidiani degli italiani. Secondo i dati, emerge chiaramente che gli italiani sono un popolo di onnivori con un’attenzione verso scelte vegetariane: sebbene la maggioranza degli individui mangi indistintamente carne, pesce e altri prodotti di origine animale, 1 italiano su 2 consuma almeno una volta al mese una ricetta vegetariana o a base di un sostituto della carne, come ad esempio hamburger di soia e cotolette vegetali.

Coloro che affermano di consumare anche prodotti vegetariani, poi, sono ben consapevoli dei benefici che una dieta di questo tipo può portare. La prima motivazione alla base della preferenza di piatti privi di carne o pesce, infatti, è proprio la salute e il benessere fisico: basti pensare che il 37% degli italiani afferma di consumare i prodotti vegetali per sentirsi meglio e il 35% per ridurre l’apporto calorico giornaliero. Importante risulta anche la volontà di diminuire il proprio impatto ambientale (28%).


Andrea