Registriamo boom di acquisti dall’estero; +33% pasta, +23% olio extravergine fino a +13% vino

Nonostante il conflitto russo ucraino e la conseguente crisi economica strisciante nel mondo, va a gonfie vele la domanda dei prodotti alla base della dieta mediterranea – Made in Italy nel mondo.  Nel 2022, infatti, si registra complessivamente il record nelle esportazioni nazionali per frutta, verdura, pasta, extravergine di oliva e vino.

Dieta Mediterranea, successo in tutto il mondo

Emerge da una analisi in occasione dell’anniversario del riconoscimento Unesco del 16 novembre 2010, sulla base dei dati Istat relativi ai primi otto mesi del 2022 rispetto allo stesso periodo dello scorso anno.

Con la tutela Unesco è cresciuta nel mondo la consapevolezza del valore della dieta mediterranea e con essa anche la domanda dei prodotti Made in Italy, con un balzo del +14% in media e incrementi importanti per i singoli prodotti che vanno a +33% per la pasta,  +23% per l’extravergine di oliva, dal +13% per il vino al +8% per la frutta e verdura fresche e conservate. Un risultato importante spinto dall’iscrizione della dieta mediterranea nella lista del patrimonio culturale immateriale dell’umanità da parte dell’Unesco anche grazie agli studi dello scienziato americano Ancel Keys che per primo ne ha evidenziato gli effetti benefici dopo aver vissuto per oltre 40 anni ad Acciaroli in provincia di Salerno.

Dieta Mediterranea tra le migliori del mondo

Una ricchezza del Paese che è stata eletta migliore dieta al mondo del 2022 sulla base del best diets ranking elaborato dal media statunitense U.S. News & World’s Report’s. Una vittoria ottenuta grazie agli effetti positivi sulla longevità e ai benefici per la salute, tra cui proprio la perdita e il controllo del peso, oltre a salute del cuore e del sistema nervoso, prevenzione del cancro e delle malattie croniche, prevenzione e controllo del diabete.