La giornata mondiale della bici, l’Italia si prepara

E’ per il 3 giugno. Intanto domani 2 giugno ci sarà il BikeItalia Day e per l’indomani è stata lanciata la mobilitazione per il Bike to School

Il 3 giugno si celebra la Giornata mondiale della bicicletta. Questa ricorrenza, istituita dalle Nazioni Unite nel 2018, cade quest’anno in una fase storica davvero particolare in quanto, complice la pandemia, la bici conosce oggi una rinascita, con un boom di vendite e un impegno crescente da parte dei comuni per favorirne l’uso quotidiano anche nei tragitti casa-lavoro.

Tra i vantaggi offerti, spiccano il distanziamento sociale garantito, la riduzione del traffico e il miglioramento della qualità dell’aria nelle città. Ma come ricorda l’Organizzazione mondiale della sanità, investire in infrastrutture per chi si sposta a piedi o sulle due ruote è anche la via migliore per raggiungere una maggiore equità sanitaria.

In Italia è tutto pronto. La ricorrenza sarà celebrata con fervore un po’ ovunque. Intanto mercoledì 2 giugno, ci sarà il BikeItalia Day, una colorata parata a pedali aperta a tutte le tipologie di persone, per promuovere l’impatto positivo di questo mezzo sull’ambiente, sulla salute e sull’economia. Promossa da Bikenomist, società specializzata in comunicazione della bicicletta, la manifestazione prenderà il via ovunque alla stessa ora e nello stesso luogo simbolico – con partenza davanti al Municipio alle ore 16 – e attraverserà la città lungo un percorso accessibile a tutti di circa 10 chilometri; la pedalata terminerà in un’area verde dove, nel rispetto delle norme anti-Coronavirus, si potrà stare insieme all’aria aperta.

Oltre 50 le città che hanno aderito all’iniziativa. Grandi realtà come Roma, Milano, Napoli, Palermo, Firenze e Genova, e cittadine più piccole come Verona, Pescara, Saronno, Melfi, Lignano Sabbiadoro e Catanzaro. Ogni pedalata toccherà luoghi di interesse e spazi pubblici, anche per invitare i partecipanti a riscoprire la propria città e a sottolineare l’importanza di opportunità di muoversi in bicicletta e di socializzare in sicurezza, senza intasare le strade né sovraccaricare il trasporto pubblico.

E il giorno successivo, invece, la Federazione italiana ambiente e bicicletta ha invitato gli studenti di ogni età e le loro famiglie a percorrere in bicicletta il tragitto casa-scuola. “Al termine di un altro anno reso difficile dal Coronavirus – ha spiegato Alessandro Tursi, presidente di Fiab – vogliamo dedicare l’edizione 2021 della Giornata mondiale della bicicletta ai nostri ragazzi e al tema della mobilità attiva negli spostamenti casa-scuola. Si tratta di un messaggio positivo come auspicio e come prova generale per nuove e migliori abitudini, da adottare fin dal primo giorno di scuola il prossimo settembre. In Italia, infatti, alla gran parte dei bambini non è ancora concesso il diritto di andare a scuola con le proprie gambe, a differenza dei loro coetanei europei”.

Una serie di eventi in tutta Italia è inoltre promossa, a cavallo del 3 giugno, dalle associazioni Fiab presenti sul territorio e da altre realtà istituzionali come comuni e istituti scolastici. Tutte le manifestazioni in programma per la Giornata mondiale sono raccolte nel sito andiamoinbici.it, dove è possibile cercare quella più vicina a cui partecipare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *