Dieta Mediterranea, la piattaforma nata per tutelarla

Unisce il rispetto per l’ambiente con la salute ed il gusto. Patrimonio immateriale dell’umanità fin dal novembre 2010

Presentato oggi il Festival Nazionale della Dieta Mediterranea, una piattaforma che ha l’obiettivo di diffondere il patrimonio “Dieta Mediterranea “, in modo organico e coordinato, dando la giusta importanza ai numerosi attori del mondo scientifico, istituzionale e privato che da anni la valorizzano abbracciando ogni aspetto. Il tutto nell’ambito dell’anno di Presidenza Italiana del Network delle Comunità Emblematiche UNESCO della Dieta Mediterranea.

Festival Dieta Mediterranea, tutti i perché 

Il progetto è stato presentato al Ministero delle Politiche agricole alimentari e forestali dal Sindaco di Pollica (Sa), Stefano Pisani, e dalla Presidente del Future Food Institute, Sara Roversi. Qual è l’obiettivo della manifestazione? Diventare la più grande iniziativa per sensibilizzare e mobilitare cittadini, giovani generazioni, imprese, associazioni e istituzioni sui temi della Dieta Mediterranea, collante tra salute dell’uomo e quella del pianeta, in piena armonia con gli obiettivi dell’Agenda 2030 delle Nazioni Unite e anche grazie al coinvolgimento delle Agenzie UN maggiormente coinvolte (UNESCO e FAO). 

Su tali basi è stata escogitata una piattaforma nazionale che coinvolga, includa e dia voce alla società italiana attraverso programmi formativi, convegni, seminari, workshop, mostre, spettacoli, presentazioni di libri, documentari e molto altro ancora rivolte alle scuole, alla comunità scientifica, alla società civile, agli operatori culturali ed a quelli delle filiere agroalimentari. 

Il calendario comprenderà anche iniziative organizzate direttamente dal Centro Studi e dal Museo Vivente della Dieta Mediterranea, eventi di rilevanza nazionale e iniziative realizzate con le amministrazioni cittadine e delle università.

Nel dettaglio:

●    26 al 29 Maggio –  DMED – Salone della Dieta Mediterranea a Capaccio Paestum, evento inserito all’interno dell’ EU AgriFood Week, organizzata dal Future Food Institute, in collaborazione con la Rappresentanza della Commissione Europea in Italia  in programma dal 19 al 29 maggio in regione Campania;

●    Maggio – Novembre – Animazione digitale e valorizzazione di tutti gli eventi che si candideranno in palinsesto;

●    Agosto – iniziative sul territorio della Comunità Emblematica promosse dal Museo della Dieta Mediterranea di Pioppi (Pollica, SA);

●    11-16 Novembre – Evento conclusivo a Pollica in occasione dell’anniversario. Evento istituzionale presso la sede del Centro Studi Dieta Mediterranea a celebrazione e conclusione dell’anno di coordinamento che prevede l’invito e l’ospitalità delle rappresentanze delle Comunità Emblematiche. L’occasione sarà riconosciuta come un momento di strategica importanza in quanto sarà sottoscritta da tutte le Comunità Emblematiche della DM europee l’accordo di partenariato per l’entrata ufficiale nel GECT Dieta Mediterranea. 

Il Festival è oggi strumento di ricerca di buone pratiche e di diffusione di innovazione per il benessere dell’individuo, e arriva a includere programmi di formazione e iniziative didattiche volte a diffondere il patrimonio partendo dalla scuola per coinvolgere l’intera società civile. Azioni concrete volte ad incoraggiare stili di vita sani, valorizzandone anche gli aspetti culturali, ecologici e di inclusività sociale”, le parole nette di Sara Roversi, Presidente del Future Food Institute, che spiega: “il piano per la Transizione Ecologica del MITE ed il piano di Rigenerazione della Scuola del Ministero dell’Istruzione hanno tracciato chiaramente il percorso che l’Italia deve intraprendere e la “Dieta Mediterranea” è un vera risorsa non ancora valorizzata appieno. Per questo motivo una delle iniziative promosse durante quest’anno di presidenza della Comunità Emblematica italiana è stato proprio focalizzato nel portare un orto della Dieta Mediterranea nelle scuole.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.