I festival delle due ruote sono l’occasione per andare in bicicletta (anche elettrica) e condividere la propria passione

Si è appena concluso il Giro d’Italia, edizione numero 105, con la vittoria di un corridore australiano. Già basterebbe questa notizia per far comprendere come il mondo delle due ruote sia ormai world wide, senza più confini. Sia nella vita da professionisti che in quella, più reale, dei semplici appassionati.

Infatti in Italia la voglia di andare in bicicletta cresce, soprattutto durante la bella stagione, periodo nel quale sono parecchi i festival che propongono non solo escursioni ma anche momenti di dialogo e confronto tra gli appassionati a ogni livello. Dopo la pandemia sono tornati ad aumentare in modo considerevole gli italiani che si spostano su due ruote per andare al lavoro, per svago e anche per vacanza. Il cicloturismo piace, lo dice il Rapporto sul cicloturismo realizzato da Isnart-Unioncamere e Legambiente che ha messo in evidenza come circa 5 milioni di italiani abbiano fatto uso della bicicletta nel corso della propria vacanza estiva nel 2020. E l’estate scorsa non è stata da meno. Pedalare è sostenibile per il pianeta e salutare per chi lo fa e ora, grazie alla grande diffusione delle biciclette elettriche, possono farlo quasi tutti.

Sì, ma dove andare a pedalare? C’è una ricca estate da affrontare. Segnaliamo intanto alcuni appuntamenti che potrebbero essere l’ideale per chi ama già questo mondo o chi invece ne è solo incuriosito.

Bam, bicycle adventure meeting – dal 10 al 12 giugno a Mantova

Bam è un raduno europeo di viaggiatori in bicicletta, il più grande evento dedicato al cicloturismo e all’avventura a due ruote in Europa. Nato nel 2015, ha visto crescere il numero di partecipanti, così come è aumentato l’interesse per il mondo del cicloturismo e in generale delle bici nel nostro paese. La formula: eventi aperti a tutti e gratuiti da venerdì 10 a domenica 12 giugno a Mantova, sul lungolago Gonzaga. La marcia in più di quest’appuntamento è sicuramente la condivisione: per 3 giorni infatti gli appassionati avranno l’occasione di sentire i racconti di viaggio e le esperienze di chi ha vissuto intensamente la bici.

BikeUp – dal 10 al 12 giugno, Bergamo

BikeUp è un’occasione per scoprire tutte le novità in merito alle e-bike e al cicloturismo ma più in generale sulla mobilità elettrica leggera (quindi anche e-scooter ed e-moto). Sul Sentierone di Bergamo il week end del 10, 11 e 12 giugno si andrà solo su due ruote e si avrà la possibilità di effettuare test gratuiti di questi veicoli. Sono 5 i tragitti pensati per quest’edizione, tutti per scoprire il territorio bergamasco. Da 25 a 45 chilometri, ma tutte di bassa difficoltà, queste gite vogliono condurre turisti e appassionati di bicicletta in luoghi forse poco noti ma di grande valore artistico e paesaggistico. Per esempio nelle terre del Vescovado, tra i vigneti dove viene prodotto il pregiato Moscato di Scanzo, l’unica Docg di Bergamo e tra le più piccole d’Italia. Oppure pedalando attraverso le vecchie gallerie scavate nella roccia e angoli selvaggi del fiume Brembo, giungere con facilità alla splendida San Pellegrino Terme, dove a meravigliare sono i tesori architettonici liberty. O ancora a Cornello dei Tasso che oltre a essere uno dei borghi più belli d’Italia, è stato anche il luogo d’origine della famiglia di Torquato Tasso. Ma anche solo una visita a Bergamo, Capitale della cultura 2023 insieme a Brescia, vale sempre la pena.

Great days – dal 29 al 31 luglio a Livigno

Dedicati agli amanti della mountain-bike, i Great Days, sono programmati quest’anno dal 29 al 31 luglio sulle splendide montagne di Livigno, in alta Valtellina. Qui l’evento top è la “Tutti frutti challenge”, un divertente bike-game che unisce l’esperienza di riding al mondo dei social-media. Un gioco a squadre che combina strategia, orientamento ed esplorazione sui sentieri di montagna di Carosello 3000, ma anche del centro abitato di Livigno. I partecipanti devono mettersi in gioco scovando luoghi, scattando foto di personaggi improbabili, risolvendo enigmi, superando prove speciali e accumulando al contempo punti attraverso la pubblicazione di Instagram stories.

Valtellina ebike festival – 17 e 18 settembre, Morbegno

Ultimo nel calendario ma non per importanza e divertimento promesso è il Valtellina ebike festival, il più grande evento italiano dedicato alle mountain-bike elettriche che torna a Morbegno il 17 e 18 settembre con tante iniziative e tour alla scoperta di uno dei luoghi più incantevoli delle Alpi. Tra le attività, la Festival ride è una vera festa dedicata a tutti gli appassionati di bicicletta: un tour scenografico di 40 chilometri tra vigneti, castelli, boschi e piccoli borghi rurali. L’enogastronomia locale è invece protagonista della giornata di domenica 18 dove, con il tour Gusto di Valtellina, si ha la possibilità di assaporare il meglio della cucina valtellinese su un semplice percorso di 25 chilometri che prevede diverse tappe degustative. Insomma: se dopo la fatica della pedalata, seppur elettrica, avete fame, è da non perdere.

Tra le chicche che uniscono alla passione per la bici, quella per la natura, consigliamo l’escursione val Masino e foresta incantata che conduce all’interno di uno dei paradisi naturalistici più belli e famosi d’Italia. La novità dell’edizione 2022 è invece Parco delle Orobie e via Priula, un tour che ci trasporta in un passato lontano, tra sentieri del 1500, l’architettura di Albaredo e i segreti della lavorazione del formaggio Bitto. Su un percorso adrenalinico completamente nuovo, si svolgerà la Trail experience, attività dedicata agli appassionati più abili e che presuppone una grande capacità di guida su sentieri alpini dal fondo sconnesso e roccioso.


Andrea