Arriva la frutta esotica del Fairtrade

Con “Frutta Fairtrade, buona davvero” gli agricoltori e i lavoratori del circuito del commercio equo Fairtrade diventano protagonisti di una campagna che a giugno coinvolgerà i punti vendita di importanti supermercati nazionali, Coop e Carrefour.

Sono migliaia i piccoli produttori di Asia, Africa e America Latina che basano il sostentamento, proprio e della propria famiglia, sulla coltivazione di frutta in situazioni di svantaggio commerciale, con scarso accesso al mercato, contratti di lavoro a breve termine e bassi salari.

Il circuito Fairtrade sfugge a tale dinamica; il sistema di certificazione del commercio equo assicura il pagamento di un prezzo equo e stabile, il Fairtrade minimum price, e un margine di guadagno aggiuntivo, il Fairtrade premium, per avviare progetti di emancipazione delle comunità.

La certificazione Fairtrade inoltre garantisce il rispetto degli ecosistemi nei luoghi di produzione e, ove possibile, incoraggia l’agricoltura biologica. I produttori di Apbosmam (Perù) raccontano tutto ciò in un video. Lo studio realizzato da Coder per Fairtrade sulle comunità di coltivatori di banane della Rep. Dominicana inoltre mette a fuoco il ruolo della certificazione nel favorire l’accesso alle cure mediche e all’educazione, permettere l’ aumento della produttività delle organizzazioni ed incoraggiare le microeconomie locali, assicurando stabilità.

Le promozioni. In occasione della campagna sarà dato il giustio rilievo all’iniziativa nei punti vendita. Le banane certificate Fairtrade della linea Carrefour BIO saranno in promozione dal 4 al 18 giugno nei vari punti Carrefour; in quei giorni anche nei punti vendita di Coop Adriatica ci saranno degli sconti sulle banane Solidal Bio e sugli ananas Solidal Coop.