Transumanza partita, l’Uci presente

Partirà oggi, 22 Maggio, da San Marco in Lamis, la secolare tradizione della transumanza. 

Partirà oggi, 22 Maggio, da San Marco in Lamis, la secolare tradizione della transumanza. La famiglia Colantuono, protagonista dei tratturi da ben cinque generazioni, condurrà circa 360 capi, tra podolica e marchigiana, dall’entroterra foggiano fino alle montagne dell’alto Molise, a Frosolone.

L’antica pratica, oggetto di Candidatura UNESCO come Patrimonio Culturale Immateriale dell’Umanità, ha l’obiettivo di poter percorrere, a piedi, le strade calpestate dai propri avi per raggiungere mete turistico-religiose e i mercati orientali. Una tradizione, uno dei nostri costumi più tipici, le nostre origini. L’ Unione Coltivatori Italiani accompagna, in qualità di capofila del Progetto Unesco, Partner strategico della Transumanza e sponsor dell’evento, il cammino, con l’intento di contribuire a far riscoprire agli Italiani le loro radici rurali, la vicinanza con un mondo che è sempre stato parte di noi e che ci aiuta a riappropriarci di uno stile di vita slow.