Un territorio generoso, quello sardo, che gode di un clima unico e di una morfologia che vede alternarsi montagne, colline e coste meravigliose

Una combinazione irripetibile di ecosistemi diversi e natura incontaminata, dove sole e vento baciano la terra a tutte le latitudini, restituendo una produzione vitivinicola molto interessante e dalle molteplici caratteristiche organolettiche.

Dagli spumanti ai vini bianchi, dai rosati ai rossi giovani, strutturati, invecchiati, fino ai vini dolci passiti e liquorosi, l’unicità della composizione dei terreni e delle condizioni climatiche, unite alla passione e alla competenza dei produttori, nonché alle più avanzate tecnologie produttive, fanno della viticoltura la principale coltura arborea isolana. 15 Indicazioni Geografiche Tipiche e 18 Denominazioni d’Origine tra cui una DOCG, il Vermentino di Gallura, costituiscono un’offerta enologica di grande carattere, frutto di una tradizione millenaria, radicata nella cultura e nella vita dell’isola, oggi in grado di catturare l’attenzione del mercato internazionale.

Tra i vitigni più rinomati ricordiamo il Cannonau e il Vermentino, immediatamente riconducibili al territorio sardo, ma anche vitigni dalla diffusione più circoscritta e dalla forte identità territoriale come il Carignano, il Nuragus, il Monica, il Cagnulari, il Torbato, il Semidano, il Nasco, il Moscato, il Girò, la Malvasia e la Vernaccia.

In occasione di Vinitaly, ad attendere professionisti del settore, stampa e appassionati, un ricco programma di eventi, con momenti di approfondimento e degustazioni, coordinati da Pier Paolo Fiori, sommelier e funzionario di Agris Sardegna – Agenzia regionale per la ricerca in agricoltura.

Gli appuntamenti in fiera: 

DOMENICA 7 APRILE 

ORE 11.30 – 13.00 / ORE 16.00 – 17.30 LA SARDEGNA, IL PARADISO DELLE ERBE SPONTANEE E OFFICINALI 
Assaggi e finger food della chef Clelia Bandini abbinati a vini spumanti e rosati.
Partecipa Pier Paolo Fiori, Agris Sardegna; conduce Andrea Radic, Le Guide de L’Espresso.

LUNEDÌ 8 APRILE

11.30 – 13.00 IN VIAGGIO SULLE ROTTE DEL VINO SARDO – IL SULCIS E LE DECLINAZIONI DEL CARIGNANO 
Partecipano: Francesca Ciancio, Food&Wine Italia e Winenews; Pier Paolo Fiori, Agris Sardegna.
Degustazione guidata alla scoperta dei territori del vino.

15.30 – 17.00 IN VIAGGIO SULLE ROTTE DEL VINO SARDO – LA GALLURA: IL VERMENTINO E IL RARO NEBIOLO 

Partecipano: Jacopo Cossater, editor di Intravino e autore del podcast Vino sul Divano; Pier Paolo Fiori, Agris Sardegna.

Degustazione guidata alla scoperta dei territori del vino.

MARTEDÌ 9 APRILE 

11.30 – 13.00 IN VIAGGIO SULLE ROTTE DEL VINO SARDO – ORISTANO, ALGHERO: VERNACCIA E NON SOLO 

Partecipano: Andrea Gori, sommelier informatico e giornalista; Pier Paolo Fiori, Agris Sardegna.
Degustazione guidata alla scoperta dei territori del vino.

16.00 – 17.30 IN VIAGGIO SULLE ROTTE DEL VINO SARDO – IL CUORE DELL’ISOLA: BARBAGIA E MANDROLISAI 
Partecipano: Giampaolo Gravina, scrittore e divulgatore; Pier Paolo Fiori, Agris Sardegna.
Degustazione guidata alla scoperta dei territori del vino.

MERCOLEDÌ 10 APRILE

11.30 – 13.00 IN VIAGGIO SULLE ROTTE DEL VINO SARDO – L’ANFITEATRO DEL VINO TRA LE COLLINE DELLA TREXENTA E LA PARTEOLLA 
Partecipano: Giuseppe Carrus, Gambero Rosso; Pier Paolo Fiori, Agris Sardegna.

Degustazione guidata alla scoperta dei territori del vino