Natale più povero quest’anno. Tra black friday e incertezza sul futuro, i portafogli sono meno pieni ed anche il ciclo degli acquisti natalizi ne risentirà

Sembra proprio che questo Natale sarà all’insegna delle vacche magre. Siamo infatti di fronte ad una certa stretta sul portafoglio degli italiani, dovuta per lo più alla recrudescenza del virus e al balzo dell’inflazione, effetto che ci costringe a rivedere i budget di spesa per lo shopping natalizio.

Si prevede dunque un certo calo per gli acquisti natalizi. Quest’anno il budget destinato allo shopping di Natale si ridurrà a circa 274 euro contro i 313 del 2020, in base ad uno studio su dati Innovation Team-Cerved per il Centro studi Confimprese.

Sulle previsioni di spesa degli italiani incidono sia il pessimismo per i prossimi mesi, tornato ai livelli di febbraio/marzo di quest’anno, sia gli acquisti effettuati durante il Black friday, in cui quasi una famiglia su tre ha approfittato degli sconti per comprare i regali e per il 24,2% questo ha avuto un impatto consistente sugli acquisti natalizi.

Abbigliamento e accessori le categorie merceologiche su cui, tradizionalmente, si concentreranno le spese natalizie del 57,8% delle famiglie, seguono i prodotti beauty (55,8%) e i giochi per bambini (31,7%). Il canale online rimane al primo posto anche per gli acquisti natalizi di quest’anno, con Amazon e gli altri marketplace generalisti che rappresentano il punto di riferimento di più di una famiglia su tre. Il peso dell’online appare ridimensionato rispetto a un anno fa, quando le restrizioni alla mobilità e le zone rosse hanno imposto numerose limitazioni allo shopping nei luoghi fisici.


Pubblicato il