Viene evidenziato un aumento del 52% dei ricavi, fino a 375,7 milioni di sterline.

Just Eat, leader nel mercato globale nel food delivery, diffonde oggi i risultati finanziari relativi all’ anno 2016, evidenziando un aumento del 52% dei ricavi, fino a 375,7 milioni di sterline.

In sintesi l’analisi della performance;

· Amento degli ordini del 42% fino a 136,4 milioni di sterline (2015: 96,2 milioni), e del 36% su base comparabile;

· Aumento dei ricavi del 52% fino a 375,7 milioni di sterline (2015: 247,6 milioni di sterline), e del 46% su base comparabile;

· Aumento dell’utile prima delle imposte del 164% fino a 91,3 milioni di sterline (2015: 34,6 milioni di sterline);

· Aumento dell’utile di base per azione rettificato dell’85% fino a 12,2 pence (2015: 6.6 pence);

· Aumento dell’utile di base per azione del 182% fino a 10,7 pence (2015: 3,8 pence);

· Aumento del cash flow netto di esercizio del 31% fino a 97,0 milioni di sterline (2015: 74,2 milioni di sterline)

Just Eat ha evaso ordini per un valore di oltre 2,5 miliardi di sterline per conto dei Ristoranti affiliati (2015: 1,7 miliardi di sterline)

Gli utenti attivi sono aumentati del 31% fino a 17,6 milioni di sterline (2015: 13,4 milioni di sterline). Gli ordini effettuati via dispositivo mobile hanno continuato ad aumentare, raggiungendo il 73% degli ordini del Gruppo (2015: 66%).

Il mercato inglese la fa da padrone, in quanto ha raggiunto un valore di 6,1 miliardi di sterline. In linea con la strategia del Gruppo volta alla leadership di mercato, nel corso dell’anno Just Eat ha acquisito e integrato aziende in Italia, Spagna e Messico e in dicembre ha annunciato l’acquisizione di SkipTheDishes in Canada. Sempre in dicembre è stata annunciata una proposta di acquisizione di hungryhouse nel Regno Unito, tuttora soggetta ad approvazione dell’Autorità per la Concorrenza e il Mercato.

Just Eat si trova in una posizione di grande forza dal punto di vista operativo e finanziario. L’azienda dispone del modello di business giusto per catturare ulteriori quote del mercato degli ordini di pasti online del valore di 23,1 miliardi di sterline. Nel 2017 si prevede una crescita sostanziale dei ricavi.


Andrea