Beta version

La Fao premia i film italiani sull'agricoltura

02/02/2016 | Visioni
il concorso nazionale "Nuovi Fattori di successo" premia le buone pratiche nello sviluppo rurale

È un appuntamento irrinunciabile per i giovani agricoltori, il concorso nazionale "Nuovi Fattori di successo", la selezione che premia le buone pratiche nello sviluppo rurale realizzate dagli imprenditori agricoli under 40.

In attesa della nuova edizione, la qualità dei film che ogni anno raccontano i primi tre classificati viene confermata dalla presenza di tutti e tre i documentari della quarta edizione (2015), "La fattoria delle mille storie", "Liberi" e "Fiero di essere lucano" a rappresentare l'Italia sul sito della FAO - Food and Agriculture Organization of the United Nations, nella sezione "Family Farming Knowledge Platform".

I tre documentari sono stati realizzati dai giovani registi italiani emergenti: Christian Cinetto, Michele Coppari e Davide Rinaldi.

Un ulteriore riconoscimento che si aggiunge a un  progetto, "Nuovi Fattori di successo", mirato alla diffusione delle best practices dei giovani agricoltori italiani anche presso il grande pubblico.

Non si tratta peraltro dell'unico progetto ad aver conseguito una rilevanza internazionale, fra quelli realizzati da Ismea nell'ambito della Rete Rurale Nazionale. Nel 2015 il giornale della Rete Rurale Nazionale "PianetaPsr" si è aggiudicato il prestigioso "CAP Communication Award" come terzo classificato nella categoria stakeholders per la migliore comunicazione della Pac a livello europeo. Sempre nel 2015, la campagna di comunicazione non convenzionale nelle piazze sulla Pac "La campagna è un luogo in comune" ha vinto il premio internazionale "Euromediterraneo" di Confindustria Assafrica e Mediterraneo e Associazione Italiana della Comunicazione pubblica e istituzionale.