Gli italiani non rinunciano alle ferie e scelgono le case vacanze

Nonostante la crisi gli italiani non rinunciano alle ferie e riscoprono le case vacanze e altre forme di turismo low cost. Sfogliando gli annunci online delle case vacanze in affitto o le inserzioni sui siti specializzati non è difficile cogliere occasioni last minute per assicurarsi una vacanza rilassante e divertente.

Nonostante la crisi gli italiani non rinunciano alle ferie e riscoprono le case vacanze e altre forme di turismo low cost. Sfogliando gli annunci online delle case vacanze in affitto o le inserzioni sui siti specializzati non è difficile cogliere occasioni last minute per assicurarsi una vacanza rilassante e divertente.

Così i turisti del Bel Paese dicono addio ai soggiorni extra-costosi nei villaggi turistici (che nella settimana di ferragosto arrivano a costare intono agli 800/1000 euro a persona) e negli hotel, spesso troppo poco adatti per chi ha voglia di sentirsi in vacanza come a casa. Non a caso negli ultimi anni proprio le case vacanze tornano ad essere popolate dai vacanzieri provenienti da tutta Italia e dall’estero, tanto che gli operatori del settore hanno segnalato una rivalutazione del 20% dal 1998.

Perché gli italiani sono tornati alle case vacanze? Ci sono i più giovani che scelgono le case vacanze al mare per trascorrere una vacanza in comitiva all’insegna della libertà e senza vincoli di orario. Ci sono coloro che preferiscono i tour culturali, che affittano per un breve periodo le case vacanze nelle città d’arte, per trovarvi ristoro dopo lunghi giri nei centri artistici. E poi c’è chi sceglie una casa vacanza in montagna per godersi una vacanza intima e solitaria in coppia o con la famiglia.

Indubbiamente, la casa vacanza è sicuramente la scelta più economica e pratica, infatti, per le famiglie composte da 4 o 5 persone. Anche per le case vacanze vale in meccanismo della variazione di prezzo in alta e in bassa stagione. E affittare una casa per le vacanze ad Agosto, in particolare nelle settimane centrali, comporta un costo decisamente più alto rispetto a periodi “meno caldi”. Nelle località turistiche più rinomate, come quelle del Salento o in Sicilia, la spesa settimanale media per una casa vacanza è di circa 450/500 euro.

È possibile però trovare soluzioni più economiche, scegliendo di trascorrere le proprie ferie in cittadine altrettanto belle, ma meno conosciute, come quelle sul Gargano ad esempio. Il prezzo scende anche se si accetta di fare qualche piccola rinuncia in termini di “servizi”. Le case con vista mare o panoramica costeranno sicuramente di più di quelle nelle zone interne. Sale il prezzo anche se l’aria condizionata, un’ampia terrazza o il giardino, diventano requisiti indispensabili.

Insomma, non ci resta che augurare buone ferie a tutti!