Vino, chi vende di più?

Stando a quanto riporta Tre Bicchieri, il quotidiano on line sul mondo del vino del Gambero rosso, sono questi i tre rossi più venduti.

Stando a quanto riporta Tre Bicchieri, il quotidiano on line sul mondo del vino del Gambero rosso, sono questi i tre rossi più venduti.

In cima alla lista il Freschello Cielo e Terra che batte tutti fra i rossi più venduti: colleziona 4.412.379 bottiglie al prezzo medio di 1,5 euro. Tra i rossi figura al secondo posto il Nero d’Avola Gattopardo, con 1.542.688 bottiglie al prezzo di due euro e al terzo posto il Corvo Rosso Ilva con 1.349.405 bottiglie al prezzo medio di cinque euro.

Stando ai dati riservati di Symphony Iri elaborati dal quotidiano web, a seguire c’è il Santa Giustina (1.347.590 bottiglie), il Montepulciano d’Abruzzo (1.142 bottiglie), il Sangiovese Botte Buona della Caviro (1.094 bottiglie), il Morellino di Scansano La Mora (1.085), il Gutturnio Casabella (1.023 bottiglie) e – al decimo posto – il Montepulciano d’Abruzzo Villa Torre con 1.022 bottiglie vendute.

Diversa la faccenda per quanto riguarda i rossi che fatturano di più: al primo posto il Santa Cristina con 6.921.805 euro di fatturato. Seguito dal Corvo Rosso che si posiziona al secondo posto con un fatturato di 6.275.862 euro e dal Freschello Cielo e Terra con 5.883 euro circa.

Più giù nella classifica troviamo il Morellino di Scansano, il Nero D’Avola Rapitalà, il Teroldego Mezzacorona, il Morellino di Scansano Cantina del Morellino, il Nero d’Avola Gattopardo con 2.334.743 euro, il Gutturnio Casabella e infine il Sangiovese Galassi Cevico che con un prezzo medio di poco più di 3 euro a bottiglia fattura 2.289.804 euro.

Tra i bianchi è il Freschello Cielo e Terra il più venduto, con oltre 4 milioni di bottiglie seguito dal Chardonnay Maschio Giv, con 3.046.048 bottiglie e il Garzellino Secco Gv&Giv che vende 2.669.649 bottiglie a un prezzo sotto i due euro. A seguire il Verduzzo Maschio Giv, il Turà Lamberti Giv, il Garzellino Amabile Civ&Gv, il Fontana di Papam il Vermentino Aragosta, il Vermentino Sella&Mosca della Campari e infine Est!Est!Est! della Bigi, con 1.026.360 bottiglie vendute.

A conquistare il primo posto del fatturato è invece il bianco Chardonnay Maschio Giv – anche il secondo più venduto – con 7.554.316 euro seguito dal Freschello Cielo e Terra – il più venduto – che mette a segno un fatturato di 5.630.893 euro e il Vermentino Sella&Mosca della Campari con 5.539.327 euro.

A seguire il Verduzzo Maschio, il Turà Lamberti Giv, il Corvo Glicine Ilva, il Vermentino Aragosta, il Corvo Bianco Ilva, il Garzellino Secco Gv&Gv e Est!Est!Est! di Bigi, con quasi 4 milioni di fatturato. A crescere di più tra i rossi è il Nero D’Avola Gattopardo – che segna un +63 per cento – a dimostrazione che gli italiani bevono meno ma meglio. Poi il Bonarda Le Cascine di Losito&Guarini (+43 per cento) e il Montepulciano d’Abruzzo La Cacciatora di Caldirola. Il bianco che segna una crescita maggiore è invece il Corvo Glicine Ilva, con +13 per cento seguito da Turà Lamberti di Giv con +9 per cento e dal Prosecco La Gioiosa con +6,9 per cento.