Venezuela-Italia, incontro gastronomico

Lui si chiama Pedro Hernandez, originario del Venezuela. Dopo gli studi di economia ha frequentato i circuiti della moda e del design di Milano e grazie, all’esperienza in campo gastronomico ha deciso di creare un business legato al food, e di sua moglie Monica Cabras, globe trotter, fashion designer con esperienze internazionali e viaggiatrice appassionata con l’intuizione di un cibo gourmet fusion, come la moda.

Lui si chiama Pedro Hernandez, originario del Venezuela. Dopo gli studi di economia ha frequentato i circuiti della moda e del design di Milano e grazie, all’esperienza in campo gastronomico ha deciso di creare un business legato al food, e di sua moglie Monica Cabras, globe trotter, fashion designer con esperienze internazionali e viaggiatrice appassionata con l’intuizione di un cibo gourmet fusion, come la moda.

Il loro è un viaggio che parte dal Venezuela, paese ai più sconosciuto soprattutto dal punto di vista culinario, alla scoperta di nuovi sapori. Con il sogno di allargare i propri orizzonti creando altri food truck che possano viaggiare in Italia e in Europa e, perché no, anche oltre oceano. Un viaggio a bordo di un mezzo comunicativo e “democratico” con una immagine decisamente contemporanea e di design realizzata da Studio C Milano (STC).

Così è nato a luglio a Milano “El Caminante”, uno strumento per conoscere e apprezzare la poco conosciuta gastronomia venezuelana. Terra, tra l’altro, che pullula di persone d’origine italiana.

Così si scopre la “arepa”, che viene realizzata a mano con farina di mais priva di glutine e cotta al momento sulla piastra per ottenere una tasca calda e croccante pronta ad accogliere ingredienti rigorosamente calibrati, acquistati ogni mattina da produttori locali e preparati con l’innovativo metodo di cottura a bassa temperatura sottovuoto. Così, senza l’aggiunta di grassi, si esalta il sapore naturale del cibo e si garantiscono freschezza, qualità e gusto.

Ogni ricetta, risultato di una accurata ricerca per realizzare un prodotto sano a basso contenuto calorico, nasce dalla collaborazione con lo chef italiano Mattia Chiesa ed ha il nome di una città, una tappa del viaggio alla ricerca del gusto. “Parma” è una tra le ricette più sfiziose: coppa di maiale alla piastra, composta di cipolle e mele, completata da una speciale salsa “segreta” a base di senape e miele. “Caracas” è la rivisitazione de El Caminante della più tradizionale venezuelana “Reina Pepiada” con pollo cotto a bassa temperatura e sfilacciato a mano, avocado e una salsa a base di uova e senape, prezzemolo e succo di lime fresco, per ottenere un aroma delizioso ed estivo, con un pizzico di un mix segreto di spezie. L’attenzione a tutte le esigenze alimentari prevede nel menu un’arepa completamente vegetariana, “Lecce”: melanzane arrosto sott’olio, pomodorini confit e stracciatella pugliese, una delizia per gli occhi e il palato. “Alghero” invece è servita con sarde impanate e ripiene, pesto di pomodori secchi e insalata riccia. E, per finire in dolcezza, l’arepa-cheesecake “Bolzano” con lamponi freschi che soddisfa i sensi con i suoi deliziosi contrasti caldo-freddo, morbido-croccante, dolce-salato.

Da venerdì 23 a domenica 25 ottobre “El Caminante” sarà a Roma alla Città dell'Altra Economia a Testaccio, tappa romana dello “Streeat foodtruck festival”, manifestazione interamente dedicata al cibo di qualità su ruote.

Info: www.elcaminante.it.