Vacanze, il ricordo è il food selfie

Fotografare il cibo è il modo per parlare delle vacanze e unire la socialità con il gusto. Il 20% degli italiani ha inondato i social di piatti

Molte volte è accaduto che la tecnologia cambiasse il nostro stile di vita. Ve lo immaginate come si può essere comportato un italiano degli anni ’20, quando la radio irruppe nella vita delle persone di allora? O cosa accadde nel ’54, quando arrivò addirittura la tv nel nostro Paese? Oggi, fatte le dovute proporzioni, accade qualcosa di simile con le foto. La voglia di socializzare, accresciuta dopo l’isolamento forzato causa Covid – 19, si sposa con l’italica passione per il buon cibo trovando un punto d’incontro, sociale e gastronomico, nella mania delle foto al cibo, i food selfie.

È il ricordo social più gettonato delle vacanze, con un italiano su cinque (20%) che ha postato agli amici e conoscenti o sui social fotografie dei piatti consumati a casa o al ristorante durante le vacanze estive. Emerge da una prodotta in occasione della settimana che segna il rientro dalle vacanze per la maggioranza degli italiani.

Una tendenza che evidenzia il profondo cambiamento determinato dall’emergenza Covid con il lockdown che ha riportato gli italiani in cucina e alla riscoperta del valore del cibo. La cultura del cibo si è ormai affermata come momento di socializzazione anche sul web nel tempo delle vacanze segnate dalla necessità di mantenere comunque il distanziamento sociale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Solve : *
4 + 14 =