Vacanze, consigli per l’alimentazione

La regina della tavola estiva è l’insalata di riso che va a sostituire i tradizionali cibi delle vacanze che la letteratura cinematografica ha consegnato alla nostra memoria. Il pranzo sulla spiaggia dei c.d. “fagottari romani” immortalati da Alberto Sordi costituito dalla parmigiana di melanzane, dalla pasta al forno, dalla frittata di maccheroni e dal classico panino con la cotoletta,  è stato sostituito oggi (per 6 italiani su 10) dal piatto ideale da consumare sotto l’ombrellone, che è l’insalata di riso.

La regina della tavola estiva è l’insalata di riso che va a sostituire i tradizionali cibi delle vacanze che la letteratura cinematografica ha consegnato alla nostra memoria. Il pranzo sulla spiaggia dei c.d. “fagottari romani” immortalati da Alberto Sordi costituito dalla parmigiana di melanzane, dalla pasta al forno, dalla frittata di maccheroni e dal classico panino con la cotoletta,  è stato sostituito oggi (per 6 italiani su 10) dal piatto ideale da consumare sotto l’ombrellone, che è l’insalata di riso.

Per ben oltre 1 italiano su 2 la linea durante l’estate, infatti, ha molta importanza e, dopo un anno di lavoro, le abitudini alimentari durante le vacanze cambiano notevolmente e vanno comunque tenute d’occhio. È quanto emerge da uno studio promosso dal Polli Cooking Lab, il primo osservatorio creato dall’omonima azienda italiana che ha analizzato le tendenze nazionali e internazionali sul mondo dell’alimentazione su circa 1700 italiani, attraverso un monitoraggio on line di blog, forum, community, volto a verificare come cambieranno le abitudini alimentari degli italiani per quest’estate.

La ricerca ha toccato tutti gli aspetti riguardanti l’alimentazione e il benessere individuale nel periodo di vacanza e quindi emerge subito che la linea e il benessere vanno monitorati anche in estate e, in villeggiatura, a variare sono le abitudini alimentari. Cosi tra qualità e quantità l’attenzione si sposta su cibi sani e genuini perché forte è il bisogno di mangiare sano e i nutrizionisti avvertono: col caldo è opportuno ridurre le calorie.

 Quanto valore ha la linea e il benessere del corpo in vacanza? La stragrande maggioranza dei monitorati (57%) la ritiene molto importante e solo il 18% non ci fa caso rispondendo che quello che più conta sotto l’ombrellone è il relax. Quello che emerge tuttavia è che, in vacanza, a cambiare sono le abitudini alimentari. Se i luoghi (33%) e gli orari (41%) rappresentano gli aspetti secondari per 6 su 10 (59%) a variare sono gusto e sapore, mentre 1 su 2 (52%) riduce le calorie.

Ecco perché, anche in villeggiatura, quello che non deve venire meno è il rispetto di un regime alimentare sano ed equilibrato (51%) e i sapori e i gusti tipicamente mediterranei (61%). Per quali motivi in vacanza si sente il bisogno di mangiare sano? Per 1 italiano su 3 l’estate, anche se breve, è un periodo delicato in cui forte è il rischio di perdere il controllo della propria alimentazione mentre altri invece (21%) ritengono che con il caldo è corretto non esagerare. Spiaggia, in compagnia della famiglia, preferibilmente mangiando alimenti italiani Doc.

Ecco come gli italiani immaginano il pranzo estivo e il piatto ideale che vogliono consumare sotto l’ombrellone quest’anno è l’insalata di riso Qual è il luogo ideale in cui mangiare? La maggioranza dei monitorati non ha dubbi: 4 su 10 (39%) preferiscono la spiaggia o un posto a ridosso del mare e la compagnia preferita dal 38% è la famiglia, e tra i cibi che si vogliono riscoprire troviamo alimenti italiani rigorosamente DOC (31%), ortaggi e verdure fresche (12%) e frutta di stagione elaborata in tutti i modi possibile (10%). Mentre tra le caratteristiche che devono connotare il piatto gli italiani preferiscono la leggerezza (29%), la freschezza (24%) e la qualità (22%), senza però rinunciare al gusto (18%).