Tutela dell’acqua, in Europa ne hanno beneficiato in trentadue milioni

Lunedì 12 marzo,  all’inaugurazione del Forum Mondiale dell'Acqua a Marsiglia, il commissario Piebalgs ha passato in rassegna i risultati della Iniziativa Acqua dell'UE.

Lunedì 12 marzo,  all’inaugurazione del Forum Mondiale dell'Acqua a Marsiglia, il commissario Piebalgs ha passato in rassegna i risultati della Iniziativa Acqua dell'UE.

Il decimo anniversario dell'iniziativa coincide con la celebrazione del raggiungimento dell'Obiettivo di Sviluppo del Millennio (MDG) in materia di accesso sostenibile ad acqua potabile sicura, e cinque anni prima della data (2015). Tuttavia, l'obiettivo MDG altra acqua, l'accesso ai servizi sanitari è in ritardo. Di conseguenza, l'UE intensificherà i suoi sforzi per raggiungere tali obiettivi in tempo.

L'iniziativa Water, finanziato dall'Unione europea è una partnership politica che ha contribuito a migliorare l'accesso all'acqua in tutto il mondo e di includere l'acqua nel cuore delle politiche di sviluppo. In totale, l'azione europea ha già aiutato oltre 32 milioni di persone che hanno accesso all'acqua potabile, e 9 milioni di beneficiare di servizi igienici.

Sulla scia dei risultati dell'iniziativa sull'acqua, l'UE continuerà a sostenere la cooperazione internazionale e di promuovere approcci innovativi che rafforzano il legame tra l'acqua e altri settori quali l'agricoltura e energia. A livello mondiale, circa 780 milioni di persone non hanno ancora accesso ad acqua potabile sicura, compresi 330 milioni di persone nell'Africa sub-sahariana. L'UE, come il più grande donatore del mondo, è in prima linea per fornire l'accesso a servizi igienico-sanitari a quelli più vulnerabili.

Nella sua "Agenda per il cambiamento recente 'della politica di sviluppo dell'UE, la Commissione sottolinea che le nuove politiche per ridurre le disuguaglianze e di fornire alle persone con più basso reddito maggiore accesso alla terra, all'acqua ed energia garantendo il rispetto per l'ambiente.

Lo sviluppo del Millennio relativi all'acqua La relazione del 2012 su acqua potabile e strutture igienico-sanitarie sono del congiunto OMS / UNICEF rapporti che segnalano, alla fine del 2010, l'89% della popolazione mondiale di 6,1 miliardi di persone hanno accesso a una fonte di acqua potabile. Questo risultato supera l'obiettivo del 88% fissato dagli MDG per il 2015.

Tuttavia, l'OSM in materia di accesso alle strutture igienico-sanitarie è ben lungi dall'essere raggiunta, pari al 63% contro un obiettivo del 75% assegnato. Tra i risultati concreti della Iniziativa Acqua dell'UE è la creazione nel 2004 di un meccanismo di finanziamento specifico – l'ACP-UE per l'acqua. Fino ad oggi, ha già stanziato € 700 milioni per progetti nel settore idrico e servizi igienico-sanitari nei paesi dell'Africa, dei Caraibi e del Pacifico (ACP). In totale, aggiungendo gli altri programmi europei dedicati alla rete idrica e fognaria, è circa € 3 miliardi sono stati investiti nel settore tra il 2003 e il 2010, triplicando in tal modo gli aiuti al acqua.