Troppo caldo per il pinguino

Emperor Island, isola al largo del polo sud, fornisce in questi giorni un enigma. La colonia di pinguini imperatori, scoperta nella seconda metà degli anni quaranta, è scomparsa. Non è certo che non esista più, afferma Philip Trathan, biologo del British Antarctic Survey. Ma non si riesce a scoprire dove sia finita. L’allarme è stato lanciato dalla rivista Plos One (www.plosone.org) .
Il pinguino imperiale, ottimo nuotatore, vive in latitudini compre tra i 66° ed i 78° sud. Si nutre soprattutto di crostacei amfipodi e da krill, oltre che di pesce. Probabilmente, a causa del surriscaldamento della calotta antartica, i simpatici pinguini si sono trasferiti in massa in cerca di migliori condizioni di vita.
Persiste, dunque, una situazione di pericolo per la conservazione della biodiversità e delle specie animali.