Tonno in scatola, successo alimentare

Tutti pazzi per il tonno in scatola. Sette italiani su 10 lo mettono nella “top five” degli alimenti a cui non saprebbero rinunciare, in ottima compagnia; carni bianche, legumi, yogurt e bresaola si spartiscono la classifica finale.

Tutti pazzi per il tonno in scatola. Sette italiani su 10 lo mettono nella “top five” degli alimenti a cui non saprebbero rinunciare, in ottima compagnia; carni bianche, legumi, yogurt e bresaola si spartiscono la classifica finale. La certificazione è dell’Associazione Nazionale Conservieri Ittici che ha commissionato un’indagine sul vissuto e la conoscenza dei connazionali rispetto al prodotto.

E’ emerso che i consumatori totali di tonno sono il 94% della popolazione e quasi 1 italiano su 2 (43%) lo mangia ogni settimana, soprattutto perché è facile, veloce da preparare e versatile. L’alimento piace soprattutto agli under 25 e alle famiglie dove ci sono i bambini.

Gli spaghetti con il tonno è il piatto a base di tonno preferito dagli italiani, seguito da insalata di riso e insalata di tonno. Quanto agli ingredienti con cui abbinarlo, tonno è mangiato mai senza pomodoro: per 1 italiano su 3 (31%), senza pasta (27%), riso (16%), uova (9%), peperoni (4%) e infine carciofi (3%).

Nel 2015 il comparto alimentare del tonno in scatola, secondo i dati dell’Ancit (Associazione nazionale conservieri ittici) registra una leggera crescita dei consumi:+2%.  Lo scorso anno Il valore del settore del tonno in scatola è stato di 1,1 miliardi di euro, sostanzialmente stabile rispetto all’anno precedente.

La produzione, + 1% rispetto al 2014, si è attestata a 67.300 tonnellate mentre il consumo da parte degli italiani ha toccato quota 147.00 tonnellate (+2% rispetto al 2014) pari a circa 2,4 kg pro capite. Nello stesso arco di tempo, le esportazioni hanno raggiunto quota 22.579 tonnellate (+9%), mentre le importazioni si sono attestate 85.835 tonnellate (-12%).

photo credit to newsfood.com