Suini, partito l’aiuto all’ammasso privato

Possono ormai essere presentate le domande per l'ammissione all'aiuto all'ammasso privato delle carni suine previste dal regolamento di esecuzione 2015/2334.

Possono ormai essere presentate le domande per l'ammissione all'aiuto all'ammasso privato delle carni suine previste dal regolamento di esecuzione 2015/2334.

E’ una delle misure straordinarie a sostegno dell'allevamento e della zootecnia da carne e latte decise dall'UE lo scorso settembre, in un pacchetto comprensivo da 500 milioni.

Il periodo di ammasso, che a differenza di analoghe misure prese in passato riguarderà anche i tagli meno nobili, o del "quinto quarto" (lardo, rognoni), potrà essere di 90, 120 o 150 giorni. Quantitativo minimo 10 tonnellate per i prodotti disossati e 15 per gli altri, gli Stati membri dovranno trasmettere due volte alla settimana i quantitativi proposti per l'ammasso.