Sondaggio, gli italiani sempre più cuochi

Agli italiani non piace piu' soltanto mangiare, ma anche cucinare.

Agli italiani non piace piu' soltanto mangiare, ma anche cucinare. E' quanto emerge dallo studio realizzato da AstraRicerche per Amadori nel marzo 2013 tramite 1.005 interviste on line somministrate col metodo CAWI (Computer Aided Web Interviewing) a un campione rappresentativo della popolazione italiana 18-70enne, pari a un universo di circa 40.8 milioni di adulti.

L'indagine e' stata presentata oggi a Milano negli studi di MasterChef Italia nel corso di una puntata speciale del talent show gastronomico. Il 51% degli italiani cucina, per se' o per altri, tutti i pasti o quasi in ogni giorno della settimana (cio' vale per il 32% degli uomini e per ben il 71% delle donne) mentre un altro 14% prepara un solo pasto al giorno.

La media, riferita all'intero campione, e' di 9.2 pasti alla settimana. La dimensione del piacere nel cucinare – secondo lo studio – batte largamente quella del dovere: il 46% dichiara di essere molto appassionato e il 43% di esserlo abbastanza, mentre il 10% si dice costretto a far da mangiare senza alcuna passione.

Gli uomini si collocano solo poco al di sotto delle donne mentre i 25-34enni superano la media, seppur venendo dopo i 45-54enni. Coloro che preferiscono cucinare da soli sono il 68% del campione.

Il 9% degli italiani afferma di essere un cuoco straordinario e il 39% un buon cuoco (solo il 33% si racconta come un totale incompetente). I piu' soddisfatti di se' sono le donne e i 25-34enni.