Siracusa, sequestrati ortaggi contaminati da pesticidi

Dopo l’operazione contro il fenomeno del caporalato nelle campagne siracusane, la Guardia di Finanza si è accorta che in alcuni campi sottoposti a sequestro venivano regolarmente raccolti ortaggi. I finanzieri hanno sequestrato i prodotti, previo campionamento, e denunciato il responsabile per violazione degli obblighi di custodia.

Dopo l’operazione contro il fenomeno del caporalato nelle campagne siracusane, la Guardia di Finanza si è accorta che in alcuni campi sottoposti a sequestro venivano regolarmente raccolti ortaggi. I finanzieri hanno sequestrato i prodotti, previo campionamento, e denunciato il responsabile per violazione degli obblighi di custodia.

Nel frattempo, le analisi condotte sui medesimi campioni hanno rilevato la presenza di pesticidi in misura superiore ai limiti di legge. Pertanto è stato denunciato il titolare di un’azienda agricola per avere commercializzato prodotti contaminati; sequestrati 720 quintali di sedani; controllata la filiera commerciale per accertare il regolare utilizzo di prodotti chimici.

Sequestrati anche un deposito di 30 metri quadrati non autorizzato dove venivano custoditi fitofarmaci; 63 kg di fitofarmaci granulari e 227 litri liquidi; 10 ettari di terreno coltivati a sedani; 1 deposito di carburante. Le fiamme gialle hanno anche rilevato un immobile usato come alloggio per gli extracomunitari impiegati nei campi: ambienti di vita in condizioni disumane.

photo credit to arpat.toscana.it