Sequestro di agrofarmaci irregolari

Ottanta tonnellate di agrofarmaci irregolari, per un valore di mercato di quasi 2 milioni di euro, sono stati sequestrati dai carabinieri del Nas, che hanno inoltre messo i sigilli a 11 depositi non idonei ad assicurare la corretta conservazione dei prodotti.

Ottanta tonnellate di agrofarmaci irregolari, per un valore di mercato di quasi 2 milioni di euro, sono stati sequestrati dai carabinieri del Nas, che hanno inoltre messo i sigilli a 11 depositi non idonei ad assicurare la corretta conservazione dei prodotti.

E' il risultato dell'attivita' svolta a maggio dai militari dei 38 Nas dislocati sul territorio nazionale. Gli agrofarmaci erano vietati, contraffatti, detenuti in strutture abusive e privi dei requisiti, non etichettati correttamente.

A maggio, informa una nota del Nas, sono stati effettuati circa 1000 controlli presso attivita' di produzione e vendita di fitosanitari e riscontrate irregolarita' in 122 casi (12% circa) e 160 violazioni (di cui 50 penali) alle leggi di settore ed elevando sanzioni amministrative per oltre 45mila euro.

I 'prodotti fitosanitari' o 'agrofarmaci', sono utilizzati in agricoltura per proteggere e conservare i vegetali, contrastare l'azione di organismi ed animali nocivi. Un loro utilizzo scorretto rappresenta un potenziale pericolo per la salute pubblica