Sequestrato vino ottenuto da uva da tavola

I finanzieri della compagnia di Monopoli e della tenenza di Mola di Bari, insieme con funzionari dell’Ispettorato centrale controllo e qualità e repressione frodi di Bari, hanno sequestrato, in uno stabilimento vinicolo di Noicattaro (Bari),

I finanzieri della compagnia di Monopoli e della tenenza di Mola di Bari, insieme con funzionari dell’Ispettorato centrale controllo e qualità e repressione frodi di Bari, hanno sequestrato, in uno stabilimento vinicolo di Noicattaro (Bari), 15 mila litri di vino rosso privo della documentazione contabile per la corretta identificazione del prodottoe rilevato l’irregolare tenuta della documentazione riferita alla contabilità di cantina.

In particolare, nel corso del controllo, le fiamme gialle hanno trovato in uno stabilimento vinicolo autorizzato alla lavorazione delle uve da mensa, oltre 15 mila litri di vino rosso irregolarmente detenuti in una cisterna, in quanto non giustificati nei prescritti registri di carico e scarico.

Il legale rappresentante della società è stato segnalato ai fini amministrativi per le violazioni alla vigente normativa. L’attività si inserisce nel contesto di un più ampio programma di controlli straordinari finalizzato a verificare, attraverso riscontri fisici e contabili, la tracciabilità dei prodotti vitivinicoli ed olivicoli a difesa dei consumatori e degli interessi economici nel settore agro-alimentare.