Sempre più studenti scelgono l’ambito agricolo in Gran Bretagna

La Higher Education Statics Agency, analizzando le scelte degli studenti laureati in "scienze agrarie e discipline relative" ha registrato, in queste discipline, il maggior incremento di iscrizioni universitarie in Gran Bretagna nell'ultimo anno.

La Higher Education Statics Agency, analizzando le scelte degli studenti laureati in "scienze agrarie e discipline relative" ha registrato, in queste discipline, il maggior incremento di iscrizioni universitarie in Gran Bretagna nell'ultimo anno.

Tra il 2010/11 e il 2011/12, il numero di studenti laureati che studiano scienze agrarie è passato da 1,970 a 2,170 – un aumento del 10%, mentre le discipline informatiche, che hanno registrato il calo maggiore, sono scese del 15%.

Mitch Crook, direttore dei corsi postuniversitari della Harper Adams University, ha dichiarato: "Da tempo abbiamo istituito master o dottorati in scienze agrarie, e per riflettere i cambiamenti dinamici che stanno avvenendo nel settore agricolo, continuiamo ad adattare l'offerta universitaria esistente con nuovi programmi che includono l'agricoltura di precisione e la nutrizione dei ruminanti".

"Siamo in un momento estremamente eccitante per essere coinvolti nell'agricoltura e l'università registra grande interesse in questi corsi, ciò è il riflesso del crescente profilo e il significato che l'agricoltura ha sia nel Regno Unito, sia a livello globale."

Il Dr. Stephen Chadd, direttore della Scuola di agricoltura del Royal Agricultural College (RAC), ha aggiunto che il rapporto ha rivelato l'importanza degli studi agrari. Ha, infatti, dichiarato: "I temi che riguardano la sostenibilità globale, la sicurezza alimentare e idrica stanno diventando sempre più importanti e con un aumento delle richieste di giovani nelle industrie agrarie, non solo è aumentato l'interesse per i nostri corsi post-universitari, ma anche il tasso di occupazione dei laureati è decisamente elevato. In media, nelle ultimi cinque anni, 94% degli studenti del RAC hanno trovato impiego o hanno deciso di continuare gli studi sei mesi dopo la laurea."

Lo scorso mese, secondo i dati del Universities and Colleges Admission Service (UCAS), il numero di iscrizioni universitarie in Inghilterra è sceso di 18,000 unità rispetto all'anno precedente – il 6% in meno.