Rifiuti. Gdf sequestra sito smaltimento abusivo

Nei giorni scorsi i Finanzieri della compagnia di Civita Castellana, coordinati dal comando provinciale di Viterbo, a seguito di specifiche attivita' investigative sul territorio che hanno richiesto il controllo di particolari aree della provincia quali potenziali depositi di ingenti materiali di scarto e rifiuti di ogni genere, nocivi per la salute e per l'ambiente, sono giunti alla individuazione di un

Nei giorni scorsi i Finanzieri della compagnia di Civita Castellana, coordinati dal comando provinciale di Viterbo, a seguito di specifiche attivita' investigative sul territorio che hanno richiesto il controllo di particolari aree della provincia quali potenziali depositi di ingenti materiali di scarto e rifiuti di ogni genere, nocivi per la salute e per l'ambiente, sono giunti alla individuazione di un sito di smaltimento di rifiuti speciali non autorizzato.

Le operazioni di servizio hanno interessato il comune di Fabrica di Roma e hanno permesso di individuare e porre sotto sequestro tutta l'area interessata per una superficie complessiva di 4.800 mq, illecitamente adibita a stoccaggio di veicoli fuori uso e parti di essi per un valore stimato di circa 20.000 euro.

Al termine delle attivita' di servizio sono stati denunciati a piede libero all'autorita' giudiziaria un 37enne ed un 31enne, entrambi di nazionalita' italiana, per violazione alle norme in materia ambientale. I sequestri operati negli ultimi mesi, unitamente alle recenti azioni di contrasto, evidenziano quanto massima sia l'attenzione rivolta nello specifico comparto dai finanzieri con l'obiettivo di tutelare la salute e l'igiene pubblica, anche con ogni possibile attenzione ai risvolti di carattere economico finanziari connessi alle illecite attivita' di smaltimento dei rifiuti.