Richiesta per l’etichetta dei vini

''Il vino e' l'unico prodotto alimentare in cui non possono essere scritti in etichetta gli ingredienti. Vogliamo avere la possibilità di scriverli''.

''Il vino e' l'unico prodotto alimentare in cui non possono essere scritti in etichetta gli ingredienti. Vogliamo avere la possibilità di scriverli''. E' l'appello del presidente del Consorzio Vini Veri Giampiero Bea che, in occasione della presentazione della decima edizione di 'Viniveri 2013 – vini secondo natura' che si terrà a Cerea (Verona) dal 6 all'8 aprile, ha sottolineato come la mancanza di trasparenza ''non consente ai consumatori scelte d'acquisto consapevoli e non differenzia i produttori convenzionali da quelli naturali, non tutelando cosi' i custodi della natura e delle diverse identita'''.

'Non vogliamo dire agli altri produttori come fare il vino – ha precisato il presidente del Consorzio Vino Veri – vogliamo continuare a fare il nostro lavoro nella legalità. Vogliamo dare voce e valorizzare il lavoro di chi, come noi 17 produttori associati, esclude la chimica di sintesi. Non e' importante la certificazione bio o non, nostra sfida e' portare l'uva nel bicchiere; generare il vino naturalmente attraverso l'equilibrio tra cicli della natura e lavoro dell'uomo. E portare all'estero queste scelte etiche e di rispetto del paesaggio, condividendole con i vignaioli di Francia, Austria, Spagna, Slovenia, Croazia e Georgia che saranno presenti alla kermesse di Cerea''