Qualche consiglio sui funghi di stagione

I fiori e le piante, il vento gli insetti e gli animali come agricoltori, anche loro seminano le proprie provviste.

I fiori e le piante, il vento gli insetti e gli animali come agricoltori, anche loro seminano le proprie provviste. Le piante forniscono i frutti, i frutti sono il cibo anche per gli animali come per la martora,  la volpe ed alcuni uccelli; i frutti ingeriti, una volta espulsi,  vengono a contatto con la terra contribuendo a nuova semina per la garanzia di nuove piantine e altro cibo.

Alcune piantine o erbe a piena maturità con la complicità del vento rilasciano dei piccolissimi semi che leggeri come piume volano trasportati nell’aria anche per distanze notevoli. Questo metodo contribuisce a nuove semine grazie al trasporto del vento, sistema veicolare.

Il fungo Clathrus ruber (cuore di strega) è un fungo tossico, si presenta come una gabbietta con dei reticoli abbastanza larghi dal colore rosso sangue, al pieno della sua maturità questo fungo contiene un liquido denso (mucillaggine) dal colore scuro che rilascia un forte odore come la carne in putrefazione.

Questo odore marcescente attrae le mosche all’interno della gabbia del fungo, queste si impregnano del liquido denso e il loro volare favorisce la dispersione delle spore (i semi dei funghi).

Quando si va alla ricerca dei funghi è bene sapere che essi debbono essere rispettati, anche quelli che riteniamo meno buoni o velenosi; basta lasciarli come li troviamo e mai prenderli a calci per distruggerli. Ogni anno Associazioni micologiche e Enti preposti organizzano corsi e convegni, per informare e dare consigli, per la conoscenza dei funghi e per la sicurezza alimentare.

 

foto di Eligio Mariano Testa