Presentato il programma della XIV Settimana Nazionale dell’Escursionismo

E’ stata presentata presso la sala stampa della Regione Emilia-Romagna la XIV Settimana Nazionale dell’Escursionismo del Club Alpino Italiano, in programma dall’8 al 16 settembre 2012 sull’Appennino emiliano-romagnolo.

E’ stata presentata presso la sala stampa della Regione Emilia-Romagna la XIV Settimana Nazionale dell’Escursionismo del Club Alpino Italiano, in programma dall’8 al 16 settembre 2012 sull’Appennino emiliano-romagnolo.

“Una montagna amica e aperta a tutti – ha sottolineato il presidente del Gruppo regionale Club Alpino Italiano Emilia-Romagna, Paolo Borciani – per gustare natura, cultura e buona cucina dell’Appennino emiliano-romagnolo: escursioni giornaliere, trekking accompagnati, momenti di incontro e svago, appuntamenti culturali che vedono la montagna protagonista”. E’ stata poi la volta di Alessandro Geri, membro del Gruppo regionale Cai Emilia-Romagna, che ha presentato il programma della Settimana Nazionale dell’Escursionismo 2012, la cui cerimonia di apertura si terrà l’8 settembre 2012 a Lizzano in Belvedere. Per nove giorni l’Appennino sarà il centro nazionale dell’andar per monti. Un programma denso e articolato: sei trekking itineranti (con durata da due a giorni giorni) e 16 escursioni giornaliere, sempre accompagnati da guide escursionistiche Cai.

Sono a disposizione pacchetti completi che includono vitto, alloggio ed escursione. Per ogni informazione e per iscriversi è attivo il website http://sne.caiemiliaromagna.org. Anche il vicepresidente generale del Club Alpino Italiano, Goffredo Sottile, ha portato i suoi saluti: “Per il Club Alpino Italiano divulgare la cultura della montagna è parte integrante dell’impegno alla sua tutela e la Settimana Nazionale dell’Escursionismo è uno dei modi migliori per avvicinare a paesi e montagne, invitando a scoprire, passo dopo passo, la trama naturalistica e culturale di luoghi, paesaggi e storie dell’uomo”.

“La nostra montagna è un valore aggiunto della nostra regione: va amata, curata, valorizzata, promossa e rispettata. Per questo l’iniziativa del Cai è di grande importanza perché sa coniugare in se la valorizzazione dell’Appennino e il rispetto della natura. Un binomio che può rafforzare la qualità della vita delle nostre comunità – ha spiegato nel suo intervento conclusivo Simonetta Saliera, vicepresidente della Regione Emilia-Romagna e assessore alla Montagna, la quale ricorda come “in questi anni, dalla telematica al sostegno alle imprese, dalla cura del territorio alla promozione turistica, la Regione ha investito ingenti risorse pubbliche per far ridurre le diseguaglianze tra Appennino e pianura”.

Alessandro Geri, del Gruppo regionale Cai Emilia-Romagna, illustrando il programma della Settimana Nazionale dell’Escursionismo 2012 ha ricordato l’iniziativa a favore delle popolazioni terremotate. La XIV Settimana Nazionale dell’Escursionismo del Club Alpino Italiano è un’occasione unica per conoscere angoli di intensa bellezza e forte carica simbolica, immersi nell’avvolgente atmosfera della natura Appenninica che per nove giorni sarà il centro nazionale dell’andar per monti.

Questo il programma dei trekking itineranti:

– “Monti Prado e Cusna” – 10 e 11 settembre: da Castelnovo ne’ Monti, nel reggiano, fino a Monte Cusna e ritorno.

– “Le Terre di Matilde” – dal 10 al 12 settembre – da Ciano d’Enza, nel comune di Canossa, tre giorni di cammino fino a Castelnovo ne’ Monti

– “Traversata dei Laghi” – dal 10 al 15 settembre – dal lago di Brasimone cinque giorni per visitare anche i laghi di Suviana, di Pavana, Scaffaiolo, Santo Modenese e giungere infine a Pievepelago.

– “Dagli Ofioliti alla vena del Gesso” – dal 10 al 15 settembre – cinque giorni di cammino con partenza sempre dal lago di Brasimone e arrivo a Brisighella attraverso Passeggere, Monte La Fine e Monte Mauro.

– “Le terre della poesia” – dal 10 al 16 settembre – sei giorni con partenza a Campigna (nelle Foreste Casentinesi) e arrivo sabato 15 a Brisighella passando per le Cascate Acquacheta e Marradi.

– “Trekking dei pensieri viandanti” – dal 9 al 15 settembre – sei giorni con partenza al passo della Cisa, e un itinerario tra Parma e Massa Carrara, attraverso il Passo del Cerreto e il passo delle Radici con arrivo a Pievepelago.

Inoltre diciannove escursioni alla portata di tutti con camminate di durata variabile, dalle tre alle otto ore di cammino. Per quanto riguarda gli eventi:

– Concerto del Coro CAI Alto Appennino Bolognese a Lizzano in Belvedere, 8 settembre;

– XIV Convegno nazionale della sentieristica, in tre sessioni, 8-9-14 settembre. Il 14° Meeting Nazionale dei Sentieri CAI rappresenta un importante momento di incontro della struttura centrale del CAI che si occupa di sentieri (il Gruppo Lavoro Sentieri della CCE) con i Referenti Regionali e Provinciali della Rete Escursionistica Italiana (REI);

– Storia del territorio per immagini

– Castelnovo ne’ Monti, 11 settembre. Tra le Terre Matildiche ed il Parco Nazionale, con le fotografie di James Bragazzi, le leggende del posto e i racconti di Angela Pietranera, tratti dal suo libro “Tracce e Memorie”;

– La Vena del Gesso: i perché di un parco – Brisighella, 11 settembre. Quattro vallate intersecate da una dorsale di gesso, che affiora imponente per una ventina di chilometri e che ha inciso nella costruzione del paesaggio, nella storia e nella vita degli uomini: una ricchezza naturale e storica che affascina l’escursionista;

– Presentazione Parco Foreste Casentinesi – San Benedetto in Alpe, 11 settembre. Nevio Agostini, in rappresentanza del Parco Nazionale delle Foreste Casentinesi Monte Falterona e Campigna, presenta la nuova carta dei sentieri, nati e mantenuti dalla stretta collaborazione CAIParco;

– Massimiliano La Rocca canta i testi di Dino Campana – Marradi, 11 settembre. Ispirato dal grande poeta Dino Campana, ha vinto per due anni il concorso di poesia Mecenate di Arezzo. Nel 2001 è uscito l’album, autoprodotto: “Massimiliano La Rocca canta Dino Campana”; nel 2005: “ Il ritorno delle passioni”;

– Appennino CinemaFestival – Pievepelago, 14-16 settembre 2012. L’Appennino Cinemafestival, giunge quest’anno alla settima edizione, nasce da un’idea di Geo Giorgio Ballestri, Claudio Fregni e Marcello Fontana ed è una rassegna culturale che si svolge nel cuore dell’Appennino Tosco-Emiliano.

Sin dall’inizio stretta è stata la collaborazione con il CAI – Gruppo Regionale Emilia Romagna. Ha goduto degli importanti patrocini del Senato della Repubblica, della Regione Emilia Romagna e dei Comuni di Pievepelago, Fiumalbo e Abetone. La manifestazione ha sede presso il Rifugio Alpino Tullio Marchetti nella stupenda cornice del Lago Santo Modenese e si prefigge la scopo di divulgare la Cultura della Montagna in tutti i suoi aspetti;

– Le affabulazioni di un grande della montagna – Pievepelago – Lago Santo, 15 settembre. Il 15 settembre un “grande uomo della montagna” ci aiuterà a illuminare con i suoi occhi l’angolino di mondo germogliato in ciascuno di noi dall’esperienza sull’ Alta Via dei Parchi, vissuta durante la Settimana Nazionale dell’Escursionismo 2012. Il mistero dell’ identità del “grande della montagna” che si farà carico di questo fantastico ma difficile compito ci accompagnerà come un’ombra ogni giorno del nostro cammino;

– Inaugurazione Alta Via dei Parchi – Pievepelago, Lago Santo, 15 settembre. L’Alta Via segue lo spartiacque dell’Appennino settentrionale fra Emilia-Romagna e Toscana nei territori del Parco dell’Appennino Tosco- Emiliano e di quelli delle Valli Cedra e Parma, Alto Appennino Modenese e Corno alle Scale.

Per informazioni: http://sne.caiemiliaromagna.org.