Pomodoro, scontro tra produttori e industriali

L’Anicav, l’associazione che riunisce l’industria conserviera, si è presentata al Tavolo per la contrattazione del pomodoro da industria del Centro-Sud con una richiesta esplicita: «È necessario ridurre le quantità di pomodoro da destinare alla trasformazione, per giungere a un rie

L’Anicav, l’associazione che riunisce l’industria conserviera, si è presentata al Tavolo per la contrattazione del pomodoro da industria del Centro-Sud con una richiesta esplicita: «È necessario ridurre le quantità di pomodoro da destinare alla trasformazione, per giungere a un riequilibrio dell'intera filiera del pomodoro da industria». La riduzione dovrebbe essere almeno del 15%.

Gli industriali sostengono poi la necessità di «monitorare anche i prezzi dei principali competitor europei, al fine di ridurre lo svantaggio competitivo per le aziende». Parole inquietanti per i produttori italiani di pomodoro.