Ortofrutta, decisivo il contributo dei produttori

In una lettera il Copa-Cogeca sollecita il Commissario Ciolos a mantenere dopo il 2013 il regime attuale sugli ortofrutticoli europei (basato su organizzazioni di produttori come le cooperative), insistendo sul fatto che ha funzionato bene.

In una lettera il Copa-Cogeca sollecita il Commissario Ciolos a mantenere dopo il 2013 il regime attuale sugli ortofrutticoli europei (basato su organizzazioni di produttori come le cooperative), insistendo sul fatto che ha funzionato bene.

Il Copa-Cogeca propone dei miglioramenti al sistema ed esorta la Commissione a pubblicare le sue proposte entro luglio. In un intervento a Bruxelles, il Segretario generale del Copa-Cogeca, Pekka Pesonen ha sottolineato che "il regime attuale ha funzionato bene. Una vasta maggioranza delle risposte alla consultazione pubblica dell'UE sulla revisione del regime di aiuti agli ortofrutticoli dell'estate scorsa era favorevole al rafforzamento delle organizzazioni di produttori, dei fondi di esercizio e dei programmi operativi. Le organizzazioni di produttori ortofrutticoli, come le cooperative, hanno permesso la modernizzazione delle organizzazioni di produttori, il miglioramento della qualità dei loro prodotti, una migliore protezione dell'ambiente e il miglioramento delle condizioni dei lavoratori".

Il regime si basa sull'aiuto dell'UE che è stanziato come parte del valore della produzione commercializzata da ciascuna organizzazione di produttori. Questo settore è cruciale per l'economia europea poiché rappresenta quasi il 17% del valore totale della produzione agricola dell'UE e costituisce un motore di crescita e occupazione nelle zone rurali dell'UE.

Il Segretario generale del Copa-Cogeca, Pekka Pesonen ha dichiarato: "In periodi di crisi, i produttori membri di un'organizzazione di produttori soffrono meno rispetto ai produttori indipendenti. Ciò dimostra che il sistema funziona e deve essere migliorato e mantenuto dopo il 2013. Le recenti relazioni della Commissione confermano inoltre che le cooperative agricole svolgono un ruolo importante nell'aiutare gli agricoltori a percepire una quota superiore del valore aggiunto della catena alimentare e nel rafforzare la loro posizione sul mercato".

Elencando i principali punti da includere nel regime il sig. Personen ha indicato che "la definizione specifica, i criteri di riconoscimento e gli statuti delle organizzazioni ortofrutticole attuali devono essere mantenuti. Le prossime proposte della Commissione devono fare in modo che le organizzazioni di produttori, i fondi di esercizio e i programmi operativi continuino a essere la base del regime di aiuti agli ortofrutticoli al fine di mantenere un settore economicamente efficiente e di generare occupazione nelle zone rurali dell'UE".