Natale, la pandemia accorcia il menù

Si spenderà di meno, in questo Natale. Tutta colpa del Covid – 19, che produce effetti non solo sulla salute ma anche sull’economia individuale e nazionale

Tra gli effetti devastanti della pandemia dobbiamo anche annoverare la riduzione dei menu di Natale. La crisi così innescata rischia di tagliare di un terzo i menu di Natale degli italiani, con una riduzione del 31% della spesa rispetto allo scorso anno ed un valore medio che precipita, scendendo così a soli 82 euro a famiglia. Emerge, in tutta la sua durezza, da una recente indagine che lega l’aspetto economico a quello drammatico, sociale.

Ed ha chiaramente un’influenza sui conti. Il risultato è che il 2020 fa segnare la spesa più bassa per le tavole di Natale degli italiani, da almeno un decennio anche se resistono, estremi baluardi, i prodotti nazionali tradizionali, simbolo dell’appuntamento.

Il calo da questi registrato è dunque contenuto, visto che va dal -15% per lo spumante al -4% per i panettoni, mentre crolla dell’80% lo champagne. Si registra, infatti, una decisa svolta nazionalista con la tendenza di più di 8 italiani su 10 (82%) a privilegiare sulle tavole prodotti locali e Made in Italy per sostenere l’occupazione e l’economia locali, scegliendo quindi la solidarietà in una situazione di difficoltà determinata dall’emergenza coronavirus.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Solve : *
27 − 18 =