Natale, a tavola non più solo la tradizione

Tra gli italiani, c’è chi sceglierà piatti leggeri e nutrienti ovvero i cosiddetti ‘Christmas Light Dishes’, ricette rivisitate e meno caloriche; fuori dalla tradizione, insomma.

Il Natale di quest’anno non sarà solo tradizione. Tra gli italiani, oltre a quelli che mangeranno cotechino, panettone, lasagne alle verdure e branzino in crosta, c’è chi sceglierà piatti leggeri e nutrienti ovvero i cosiddetti ‘Christmas Light Dishes‘, ricette rivisitate e meno caloriche; fuori dalla tradizione, insomma. Il tempo passa e le tradizioni, anche quelle culinarie, si adeguano.

Ce lo dice uno studio condotto mediante metodologia Woa (Web Opinion Analysis) su un panel di 50 esperti dell’alimentazione tra cui chef stellati e nutrizionisti attraverso un monitoraggio online sui principali social network, blog, forum e community per capire quale sarà il menù di Natale degli italiani.  Dall’analisi emerge che pesce (65%) e verdura (56%) saranno protagonisti e Il panettone e il pandoro (65%) non perderanno il ruolo di dolci per eccellenza con un aumento però delle richieste di dessert a base di frutta (15%).

Tra le pietanze in forte ascesa nel 2016 troviamo invece le lasagne di verdure al forno (32%), seguite da fagottini di zucchina ripieni (19%), branzino in crosta (17%) che sostituisce il classico salmone, mentre al quarto posto spazio ai dessert a base di frutta (15%). La tavola natalizia vedrà un forte aumento dei prodotti chilometro zero (65%), sempre più utilizzati dagli italiani, ma anche dai grandi ristoranti.