Mozzarella di bufala della terra dei fuochi analizzata in Germania

La mozzarella di bufala campana sotto tutela della Germania. Dopo i conti pubblici, le banche e le riforme, anche un emblema del Made in Italy finisce sotto l'ombrello dell'autorevolezza tedesca.

La mozzarella di bufala campana sotto tutela della Germania. Dopo i conti pubblici, le banche e le riforme, anche un emblema del Made in Italy finisce sotto l'ombrello dell'autorevolezza tedesca.

La sicurezza delle mozzarelle di bufala campana della "Terra dei Fuochi" sarà infatti affidata a laboratori in Germania che sottoporrano i prodotti campani a severi test. Le associazioni consumatori Adusbef, Codici, Federconsumatori e Unione Nazionale dei Consumatori hanno aderito all'operazione trasparenza sulle mozzarelle di bufala campana, avviata dal consorzio di Tutela della Mozzarella di bufala Campana Dop.

L'iniziativa è volta a tutelare i consumatori, nel rispetto di un'informazione chiara che garantisca una sicurezza alimentare senza ombre ed opacità. Ultimamente, infatti, si è parlato molto della Terra dei Fuochi e dei suoi effetti sull'agricoltura, questione su cui è necessaria una maggiore chiarezza. Sono molti, infatti, i consumatori che hanno dubbi sulla salubrità dei prodotti alimentari campani.

Proprio per fugare tali dubbi si è svolto l'incontro tra le maggiori Associazioni consumatori e il consorzio di Tutela della Mozzarella di Bufala Campana Dop, nel quale si è sviluppata l'idea dell'operazione trasparenza. L'iniziativa consiste nell'acquisto da parte delle Associazioni Consumatori di mozzarelle di bufala campana e nella spedizione delle stesse ad un laboratorio di analisi tedesco riconosciuto a livello internazionale, che provvederà ad effettuare i più sofisticati test per indagare le caratteristiche dei prodotti e per assicurare ai consumatori informazioni chiare sugli alimenti. In particolare, le prove che verranno effettuate sui prodotti, che fugheranno qualsiasi dubbio sulla presenza o meno di elementi dannosi per la salute, sono in pH: Brucella, Diossine e PCB; in ELAB Germania: 6 metalli pesanti.

L'operazione è chiaramente finalizzata ad ottenere informazioni essenziali sugli alimenti, perché solo in questo modo è possibile garantire il rispetto della salubrità dei cibi e, di conseguenza, la salute dei cittadini. L'operazione trasparenza si svilupperà in diverse città italiane, come Roma, Milano e Napoli: le Associazioni Consumatori hanno già provveduto ad acquistare autonomamente i prodotti e ad inviarli al laboratorio di analisi tedesco, rimanendo in attesa dei risultati che verranno prontamente comunicati ai consumatori.