Mostra agricoltura alla Fiera di Faenza

Ridare centralità e valore al settore primario, ripartendo dall’agricoltura in tutte le sue declinazioni è la sfida della 78° Mostra dell'Agricoltura e 39° MoMeVi, Mostra specializzata della meccanizzazione in vitivinicoltura, alla Fiera di Faenza dal 20 al 22 marzo 2015.  

Ridare centralità e valore al settore primario, ripartendo dall’agricoltura in tutte le sue declinazioni è la sfida della 78° Mostra dell'Agricoltura e 39° MoMeVi, Mostra specializzata della meccanizzazione in vitivinicoltura, alla Fiera di Faenza dal 20 al 22 marzo 2015.  

La prima è un importante momento di incontro per tutti gli agricoltori, onde confrontare prodotti e innovazioni meccaniche e tecnologiche e al fine di partecipare ai numerosi convegni di aggiornamento tecnico, mentre MoMeVi è stato il primo a sviluppare il concetto di filiera dal vigneto alla produzione vinicola, puntando sulla meccanizzazione della viticoltura: trattamenti, potatura, vendemmia e altre lavorazioni del vigneto quasi completamente meccanizzabili. 

Con una storia che affonda le proprie radici nel 1937, anno della prima edizione di Mostra Agricoltura, la Fiera di Faenza quest’anno introduce numerose importanti novità,  per adattarsi alle sfide dei mercati,  aprire una finestra sul futuro dell’agricoltura, sempre più multifunzionale e tecnologica, e promuovere tutto il comparto agricolo con un orientamento speciale verso la valorizzazione del territorio, la qualità della vita e i prodotti agroalimentari. 

Prove in campo. Al Polo di Tebano si svolgerà, venerdì 20 marzo dalle ore 9 alle 17, una giornata di prove in campo con dimostrazioni di pre-potatura e potatura vigneti a cordone speronato, a cordone libero, a cordone GDC, mentre alla Fiera di Faenza sarà possibile assistere, per tutta la durata della fiera, a prove open di movimentazione. 

Mostre Zootecniche – Nell’evoluzione che si sta delineando in questi ultimi anni ci sono agricoltori che allo stesso tempo sono allevatori: a loro, ma anche a tutti gli appassionati di razze e specie animali  è dedicata la rassegna zootecnica dell’Associazione Regionale Allevatori Emilia Romagna che ha selezionato capi iscritti ai Libri Genealogici o ai Registri Anagrafici, in grado di rappresentare al meglio le caratteristiche delle razze esposte. Nei tre giorni di svolgimento dell’evento si potranno ammirare Bovini di Razza Romagnola di alto pregio genetico, tra cui un toro campione di Mostra all’ultima Mostra Nazionale; Cavalli Razza Agricola T.P.R con notevole sviluppo morfologico; Asini di Razza Romagnola con soggetti che rispecchiano l e caratteristiche di questa razza recuperata nel territorio; Suini di Mora Romagnola razza recuperata negli ultimi anni da una sicura estinzione; ovini di razza Corniglio, Biellese, Bergamasca, Suffolk e capre di razza Camosciata delle Alpi, inoltre conigli di varie razze e dei polli di Razza Romagnola. Una vera e propria ‘Fattoria degli Animali’ per la gioia degli appassionati e delle nuove generazioni che stanno perdendo il contatto con il mondo rurale. 

Orti e giardini – Un nuovo padiglione dove trovare tutto per trasformare un fazzoletto di terra un terrazzino o un  balcone, coltivando il pollice verde: cura del giardino e agricoltura amatoriale con sementi, piante, fiori, bulbi, attrezzature,  strumenti e il ciclo di incontri nuovi orti per nuovi appassionati.

Durante i tre giorni di svolgimento di Mostra Agricoltura e MoMeVi  il pubblico potrà facilmente valutare, osservare e informarsi sulle novità e caratteristiche dei prodotti presentati, grazie a vetrina espositiva profondamente rinnovata e ai nuovi contenuti proposti da Fiera di Faenza e Polo di Tebano, con il patrocinio del Comune di Faenza, della Provincia di Faenza e delle associazioni di rappresentanza aderenti al Tavolo Verde della Provincia di Ravenna  e il supporto di Banca di Credito Cooperativo Ravennate e Imolese, Generali e BKT.