Molise, incontro sul Psr

Si è svolto nella sala consiliare di Termoli, in provincia di Campobasso, un convegno sui bandi del Psr 2014-2010.

Ad aprire i lavori il presidente del consiglio comunale Manuela Vigilante, la quale ha portato i saluti del sindaco di Termoli, assente per un impegno istituzionale.

Si è svolto nella sala consiliare di Termoli, in provincia di Campobasso, un convegno sui bandi del Psr 2014-2010.

Ad aprire i lavori il presidente del consiglio comunale Manuela Vigilante, la quale ha portato i saluti del sindaco di Termoli, assente per un impegno istituzionale.

A seguire l’intervento dell’agronomo Donato Occhionero che è entrato nello specifico delle diverse misure attivate dalla Regione Molise, sottolineando il limite soglia di esclusione di titolarità pari a 200mila euro che, secondo lui, andrebbe rivisto.

L’assessore regionale alle Politiche agricole Vittorino Facciola ha sottolineato come i bandi della Regione Molise siano stati tra i primi in Italia ad essere approvati e pubblicati e, secondo le sue affermazioni, siano stati presi in considerazione dal ministero delle Politiche agricole come modello.

Il Psr della Regione Molise parte con 23 milioni di euro per incentivare i giovani agricoltori ad avviarsi in attività imprenditoriali, sostenendo investimenti finalizzati all’ammodernamento, all’aumento di innovazione tecnologica senza tralasciare il potenziamento delle infrastrutture rurali (sottomisura 4.3 rivolta ai comuni).