Maltempo, danni ingenti nelle campagne

Milioni di euro di danni nelle campagne a causa di campi allagati, alberi sradicati e serre divelte. E’ il primo, ma comunque triste, bilancio che si registra nelle aree colpite dalla violenta ondata di maltempo delle ultime ore, che ha causato purtroppo anche almeno 5 vittime.

Milioni di euro di danni nelle campagne a causa di campi allagati, alberi sradicati e serre divelte. E’ il primo, ma comunque triste, bilancio che si registra nelle aree colpite dalla violenta ondata di maltempo delle ultime ore, che ha causato purtroppo anche almeno 5 vittime.

In base al primissimo monitoraggio, si evidenzia che ad essere colpite sono state soprattutto le coltivazioni di fragole, pomodori, fiori e piante da vivai in serra anche per effetto del forte vento che ha piegato anche le strutture di metallo. Qua e là è caduta anche parecchia grandine, temuta dagli agricoltori in questa fase stagionale per i danni irreversibili che causa alle coltivazioni. Preoccupa, come se non bastasse, la situazione idrogeologica con frane e fiumi esondati per effetto delle piogge intense in un inverno segnato, fino ad ora, da una grave siccità.

Il livello idrometrico del fiume Po al Ponte della Becca è salito di 1,5 metri in un solo giorno. Il monitoraggio evidenzia come il rapido aumento del livello del principale fiume italiano sia significativo delle difficoltà in tutti i corsi d’acqua con piene, esondazioni e frane in molte aree della Penisola dove è allarme nelle campagne e nelle città.

Probabilmente queste sferzate drammatiche sono effetto dei cambiamenti climatici che si manifestano con il moltiplicarsi di eventi estremi, sfasamenti stagionali e precipitazioni brevi ma intense. Il repentino passaggio dal sereno al maltempo, con vere e proprie bombe d’acqua, non rende possibile al terreno assorbire le copiose quantità d’acqua.

photo credit to italiaatavola.net