L’Unione europea stanzia 3,3 milioni per la moria delle api

La Commissione europea mette a disposizione di 17 Stati membri – tra cui l’Italia – un contributo complessivo di 3,3 milioni di euro per sostenere i loro studi di sorveglianza sulla perdita di colonie di api.

La Commissione europea mette a disposizione di 17 Stati membri – tra cui l’Italia – un contributo complessivo di 3,3 milioni di euro per sostenere i loro studi di sorveglianza sulla perdita di colonie di api.

All’Italia, Bruxelles ha destinato 521.590 euro, rispetto ad un costo totale di 745.129 euro. Il contributo europeo rappresenta infatti il 70% del costo totale del progetto. Gli altri partner che effettueranno studi di sorveglianza volontari, sono Belgio, Danimarca, Germania, Estonia, Grecia, Spagna, Francia, Lettonia, Lituania, Ungheria, Polonia, Portogallo, Slovacchia, Finlandia, Svezia e Regno Unito.

Già nel 2009, l’Agenzia europea per la sicurezza alimentare (Efsa) aveva evidenziato la necessità di migliorare la disponibilità dei dati sulla mortalità delle api, che è un fenomeno mondiale, e l’opportunità “di fornire assistenza e sostegno ad alcuni studi di sorveglianza negli Stati membri”.