L’Unione europea corre ai ripari per tutelare l’acqua.

L'obiettivo è puntare sul riuso dell'oro blu e per questo la Commissione europea ha deciso di lanciare una consultazione on-line sulle possibili misure per incoraggiare l'impiego di acque reflue trattate.

L'obiettivo è puntare sul riuso dell'oro blu e per questo la Commissione europea ha deciso di lanciare una consultazione on-line sulle possibili misure per incoraggiare l'impiego di acque reflue trattate. L'appello a partecipare per definire eventuali regole e conoscere gli attuali ostacoli per incrementare il riuso della risorsa idrica è rivolto a tutti: cittadini, aziende, autorità pubbliche, associazioni.

Lo scopo per l'Europa è quello di riuscire a rispondere a problemi di carenza e siccità, riducendo il rischio di contaminazione da reflui e abbassando i costi di depurazione. Il riuso dell'acqua inoltre ha minori costi ambientali rispetto al trasporto da una regione all'altra, ma anche degli impianti di desalinizzazione.

La consultazione, già disponibile su web, rimarrà aperta fino al 7 novembre prossimo e i risultati confluiranno in una valutazione d'impatto su aspetti chiave del riuso dell'acqua, che includono gli impieghi agricoli, industriali e ricreativi. Su questa base l'anno prossimo Bruxelles proporrà nuove regole.