Lucca, arriva “Anteprima Vini 2011”

LUCCA – Ai nastri di partenza la nuova edizione di “Anteprima Vini” che rinnova la due giorni di degustazioni ed eventi promossa dai Grandi Cru della Costa Toscana nella splendida cornice del Real Collegio di Lucca, nel weekend del 7 e 8 maggio 2011.
Come sempre al centro della manifestazione la degustazione dell’ultima vendemmia, la vera primeur e la degustazione dedicata all’annata che uscirà sul mercato l’autunno successivo.
Il programma di quest’anno si amplia di collaborazioni e di eventi collaterali, sempre più indirizzati ai consumatori, come la partnership con una prestigiosa enoteca di Lucca che organizzerà all’interno del Real Collegio la vendita di tutti i vini in degustazione, dando la possibilità al pubblico di acquistare, nella stessa sede di “Anteprima”, i vini degustati; saranno organizzati spazi dedicati “agli artigiani del cibo” per rafforzare i legami wine&food; la città di Lucca sarà coinvolta in una serie di percorsi enogastronomici con degustazioni e menù del territorio offerti dai ristoranti e dalle enoteche della città.
Molte le novità di “Anteprima Vini 2011” come la presenza della Côtes du Rhône come area ospite di eccellenza, l’organizzazione dei laboratori di degustazione aperti al pubblico (durante la giornata di domenica) ed infine un gioco dove il consumatore diventerà per due giorni “il giudice” dei vini in assaggio, una divertente occasione attraverso cui chi parteciperà ad Anteprima, potrà votare il suo vino preferito, con estrazione finale di premi in bottiglie.
Fondamentale la location dell’evento. I Colli Apuani rappresentano l’habitat ideale per riscoprire la civiltà rurale. Dalle colline abitate dai vigneti spostandosi nell’entroterra, questa area si rivela nella sua singolare meraviglia, che alterna la montagna a rilievi più dolci per arrivare alla pianura delle grandi coltivazioni. La tradizione contadina segna indelebilmente i ricordi di chi decide di avventurarsi in questa zona, divertendosi a scegliere tra le leccornie della Lunigiana alle scoperte degli insediamenti storici che si incontrano lungo l’itinerario.
Limitrofe, le Colline lucchesi offrono sentieri naturalistici da sogno, ville cinquecentesche e ottocentesche di assoluta bellezza, colline segnate dai filari si alternano ai piccoli centri ed alle pievi. Sono meta ideale per gli amanti della bicicletta che possono attraversare le pendici di Pieve Santo Stefano per arrivare fino a San Gennaro e più in basso a Montecarlo. Agriturismi di charme e ottima cucina, sono le prerogative di una zona che non ha perso il suo fascino rurale.
Per chi ama la costa, quella degli Etruschi rappresenta la porta delle isole. Suvereto e Campiglia dominano per la loro intatta bellezza medievale, il panorama di questa zona, ricca di parchi e di rocche e dei resti delle miniere e delle fonderie etrusche. La Costa degli Etruschi non offre soltanto il piacere di un piacevole intermezzo al mare ma è la porta verso l’isola d’Elba, terra di grandi vini che amano mettersi alla prova con i grandi di Bolgheri.