Lombardia: contributi per l’export

L’obiettivo resta quello di fornire un aiuto concreto alle imprese varesine nella loro attività di export. Dallo scorso 23 maggio, per le piccole e medie imprese che operano sui mercati esteri è ritornata l’opportunità di presentare le domande online per l’accesso ai contributi a fondo perso messi a disposizione da Regione e Camere di commercio della Lombardia.

L’obiettivo resta quello di fornire un aiuto concreto alle imprese varesine nella loro attività di export. Dallo scorso 23 maggio, per le piccole e medie imprese che operano sui mercati esteri è ritornata l’opportunità di presentare le domande online per l’accesso ai contributi a fondo perso messi a disposizione da Regione e Camere di commercio della Lombardia.

Il bando prevede voucher sia per l’acquisto di servizi di consulenza, dalle ricerche di mercato al supporto contrattuale e fiscale per operare all’estero, sia per la partecipazione a missioni economiche che a fiere internazionali in forma singola o aggregata (che si svolgono nel periodo 30 giugno – 9 ottobre 2012).

I contributi, assegnati secondo l’ordine cronologico di presentazione della domanda, potranno essere attribuiti per più attività fino a raggiungere la quota massima di 15mila euro per impresa. La richiesta potrà essere fatta esclusivamente in forma telematica sul sito “Finanziamenti OnLine” (all’indirizzo: https://gefo.servizirl.it).

Complessivamente e considerando anche i fondi già andati esauriti nella prima parte del bando regionale sono 6milioni e 480mila destinati a supportare le imprese sul fronte dell’internazionalizzazione, sempre più importante per la loro competitività: oltre il 35% del fatturato delle aziende varesine viene infatti da prodotti venduti in tutto il mondo.