Le registrazioni obbligatorie per etichettare l’olio

Le norme in materia di etichettatura dell’olio extravergine di oliva prevedono l’obbligo di riportare in etichetta l’origine del prodotto e in particolare il luogo di produzione delle olive e quello di molitura.

Le norme in materia di etichettatura dell’olio extravergine di oliva prevedono l’obbligo di riportare in etichetta l’origine del prodotto e in particolare il luogo di produzione delle olive e quello di molitura. Gli operatori che effettuano l’imbottigliamento dell’olio extravergine e vergine di oliva devono preventivamente registrarsi presso il portale Sian dove poi dispongono di una procedura on-line per l’inserimento dei dati dei registri relativi alla movimentazione in entrata e in uscita dell’olio al fine di consentire i relativi controlli.

É stata ora pubblicata nel sito di AGEA, la Circolare 22 agosto 2012 n. ACIU.2012.345, contenente la “Guida ai servizi informatici di supporto alla comunicazione dei dati di produzione olio e trasformazione olive da tavola e alla gestione del registro di carico e scarico”.

Il documento è rivolto in particolare agli operatori del settore (frantoi, commercianti di olio sfuso e confezionatori, imprese di trasformazione delle olive da tavola) e descrive i servizi informatici disponibili nella nuova piattaforma operativa, accessibile attraverso il portale del SIAN ai fini della trasmissione dei dati produttivi, secondo quanto previsto dal D.M. H-393 del 4 luglio 2007 e per la tenuta del registro di carico/scarico ai sensi del D.M. 8077 del 10 novembre 2009.