L’aumento della temperatura genera violenza

L'aumento della temperatura globale, col suo carico di disastri ambientali e siccita', rischia di far crescere il numero dei conflitti tra i popoli.

L'aumento della temperatura globale, col suo carico di disastri ambientali e siccita', rischia di far crescere il numero dei conflitti tra i popoli. Le universita' di Berkeley e Princeton, infatti, hanno appena terminato un'indagine che e' stata pubblicata dalla rivista Science e che evidenzia lo stretto legame tra temperature piu' elevate e incremento della violenza.

Gli scienziati hanno in pratica condotto un metastudio su circa 60 report condotti in campi diversi – come archeologia, climatologia, scienze politiche o economia – estrapolando da ognuno le informazioni relative alla relazione tra il caldo estremo e la violenza dei singoli (come aggressioni, omicidi, stupri, violenze domestiche) o delle nazioni.

"Le evidenze che abbiamo raccolto dimostrano che gli esseri umani si sono rivelati impreparati ad affrontare temperature elevate- ha spiegato Marshall Burke, uno degli autori dell'indagine- Tuttavia la spiegazione di una maggiore propensione alla violenza rimane poco chiara. Ci sono diverse teorie: in particolare siccita' e scarsi raccolti potrebbero facilitare il ricorso alle armi per assicurarsi i mezzi di sussistenza necessari. Nello stesso tempo il calore potrebbe anche avere effetti fisiologici, provocare direttamente reazioni violente".