L’Alto Adige celebra la mela

L'Alto Adige con i suoi 18.000 ettari di superficie coltivata, è l'area melicola chiusa più vasta d'Europa e un territorio all'avanguardia per conoscenze tecniche e per la sua capacità di coniugare tradizione e innovazione: il luogo ideale per accogliere l'appuntamento fieristico biennale con Interpoma, che nel 2014 raggiunge la sua nona edizione.

L'Alto Adige con i suoi 18.000 ettari di superficie coltivata, è l'area melicola chiusa più vasta d'Europa e un territorio all'avanguardia per conoscenze tecniche e per la sua capacità di coniugare tradizione e innovazione: il luogo ideale per accogliere l'appuntamento fieristico biennale con Interpoma, che nel 2014 raggiunge la sua nona edizione.

Da giovedì 20 a sabato 22 novembre 2014, torna infatti nei padiglioni di Fiera Bolzano l'unica rassegna al mondo dedicata interamente alla coltivazione, conservazione e commercializzazione della mela. Con 364 espositori provenienti da 17 paesi e più di 16.017 operatori in visitavenuti a loro volta da 61 paesi diversi, Interpoma ha ormai assunto un'importanza internazionale diventando un appuntamento fisso nella agenda dei professionisti di settore.

Da non perdere, nell'ambito della fiera, il congresso "La mela nel mondo" organizzato dall'esperto di fama internazionale Kurt Werth in collaborazione con le organizzazioni frutticole altoatesine: tre giorni di approfondimento che vedranno la partecipazione di relatori da tutto il mondo per confrontarsi sulla situazione, sui trend e sulle possibili evoluzioni del panorama melicolo mondiale.