La Sardegna l’isola incantata d’autunno

Dagli studi del Centro Conservazione Biodiversità (CCB) del Dipartimento di Scienze Botaniche dell’Università di Cagliari, viene presentato lo studio vascolare della flora della Penisola del Sinis (Sardegna occidentale). In totale sono state rinvenute 760 unità tassonomiche e in particolare 615 specie, 134 sottospecie, 10 varietà e 1 ibrido, riferibili a 365 generi e 87 famiglie.

Dagli studi del Centro Conservazione Biodiversità (CCB) del Dipartimento di Scienze Botaniche dell’Università di Cagliari, viene presentato lo studio vascolare della flora della Penisola del Sinis (Sardegna occidentale). In totale sono state rinvenute 760 unità tassonomiche e in particolare 615 specie, 134 sottospecie, 10 varietà e 1 ibrido, riferibili a 365 generi e 87 famiglie.

Il contingente delle endemiche (54 unità tassonomiche): la flora endemica è costituita da 31 specie, 17 sottospecie. Vanno ringraziati tutti coloro che studiano e rilasciano questi dati importanti; con le loro ricerche si valorizzano aree e territori e ciò autorizza e coinvolge l’uomo nel difendere la natura e l’ambiente.

Gli studi (flora) finora effettuati per la Penisola del Sinis fanno riferimento agli anni '90, manca uno studio dell’insieme di tutta l’area. Il Sinis come altre realtà della nostra isola conserva la storia, la flora e la fauna un contenitore di rara bellezza che bisogna conoscere per poterlo proteggere.

Nella foto di Eligio Mariano Testa l’Erica multiflora che fiorisce nel Sinis nel periodo autunnale.