La Regione Calabria a favore della filiera del bergamotto

L'Assessore regionale all'Agricoltura della Calabria Michele Trematerra ha sottolineato l'importanza del bando, approvato di recente dall'esecutivo, sulle misure di aiuto a favore degli investimenti nelle aziende della "Filiera del Bergamotto", in particolare per il sostegno agli

L'Assessore regionale all'Agricoltura della Calabria Michele Trematerra ha sottolineato l'importanza del bando, approvato di recente dall'esecutivo, sulle misure di aiuto a favore degli investimenti nelle aziende della "Filiera del Bergamotto", in particolare per il sostegno agli investimenti per l'ammodernamento aziendale (azione A) e per la trasformazione e vendita del prodotto (azione B).

Il bando, voluto dallo stesso Trematerra e dal presidente Giuseppe Scopelliti, vedrà come beneficiari imprenditori agricoli singoli ed associati, aziende bergamotticole e le imprese di lavorazione, trasformazione e/o commercializzazione del settore agro-alimentare, ricadenti nella zona di produzione della denominazione di origine protetta "Bergamotto di Reggio Calabria – olio essenziale" e delle aree comprese nella proposta di revisione della geografia della Dop.

"L'obiettivo strategico dell'azione 'A' – ha detto l'Assessore all'Agricoltura – è accrescere la competitività, la capacità di creare valore aggiunto e migliorare la performance globale delle aziende bergamotticole, che ricadono nell'area vocata della Provincia di Reggio Calabria attraverso l'ammodernamento delle stesse nel rispetto degli standard comunitari applicabili. L'azione 'B' si propone di contribuire a creare un settore bergamotticolo più integrato, forte e dinamico, incentrato sulle priorità della modernizzazione e dell'innovazione dell'intera filiera, in particolare attraverso un sostegno alla diversificazione dell'attività intesa come ampliamento della gamma dei prodotti da immettere sul mercato".

"Le ingenti risorse finanziarie – ha concluso Trematerra – messe a disposizione in un contesto economico difficile come quello attuale, pari a quattro milioni di euro, sono l'ennesima testimonianza dell'impegno profuso nell'opera di tutela e valorizzazione dei prodotti di 'eccellenza' della Calabria".