La nuova strategia forestale dell’Unione Europea

Il Copa-Cogeca ha accolto con favore le conclusioni approvate dai Ministri dell’agricoltura dell’UE riguardo alla nuova strategia forestale dell’UE, sottolineando che esse riconoscono il ruolo vitale svolto dalle foreste quale fattore centrale di crescita e occupazione nelle zone rurali dell’UE e per

Il Copa-Cogeca ha accolto con favore le conclusioni approvate dai Ministri dell’agricoltura dell’UE riguardo alla nuova strategia forestale dell’UE, sottolineando che esse riconoscono il ruolo vitale svolto dalle foreste quale fattore centrale di crescita e occupazione nelle zone rurali dell’UE e per l’economia verde.

“La nuova strategia deve offrire un quadro e fare in modo che la legislazione sia coerente in tutte le aree politiche e tenga conto delle nuove sfide che debbono affrontare le foreste e il settore forestale, quali il cambiamento climatico, l’energia rinnovabile, la biodiversità, l’efficienza nell’uso delle risorse e l’economia verde – ha dichiarato il Segretario generale del Copa-Cogeca, Pekka Pesonen.

Egli ha poi aggiunto: “Sono lieto del fatto che oggi i Ministri abbiano appoggiato la strategia. In particolare, apprezzo che abbiano approvato un meccanismo volto ad assicurare che la gestione sostenibile delle foreste sia efficiente in termini di costi e non imponga, sul piano operativo, inutili adempimenti burocratici ai proprietari forestali. Tuttavia, considerando il ruolo cruciale svolto dalle foreste, sollecito la Commissione ad adottare misure più specifiche per migliorare la competitività del settore e per sostenere l’attuazione di una gestione sostenibile delle foreste. Accolgo favorevolmente anche il suggerimento dei Ministri che la Commissione prepari, unitamente al comitato forestale permanente e alle parti interessate, un piano attuativo pluriennale incentrato sulle priorità del settore. Ciò dovrebbe garantire un’applicazione efficiente della strategia”.

Le foreste coprono il 40% del territorio dell’UE e forniscono un’ampia serie di benefici all’ecosistema attraverso l’attenuazione del cambiamento climatico, il miglioramento della qualità dell’acqua, la conservazione degli habitat e la biodiversità. Esse offrono uno spazio in cui i cittadini europei possono trascorrere il tempo libero e praticare attività ricreative. Nell’UE, il ruolo delle foreste diventerà ancora più importante alla luce delle crescenti sfide e opportunità. La bioeconomia è indubbiamente una delle opportunità da non perdere, poiché assicura crescita e occupazione nelle zone rurali.