La finocchiona campione nazionale dei salami

 

Il salame campione d'Italia 2012 e' la finocchiona prodotta da una società agricola aretina, in Toscana. A decretarlo il Campionato italiano del Salame che su 18 regioni partecipanti premia le produzioni tradizionali di Toscana, Abruzzo, Calabria, Emilia Romagna, Molise, Veneto e Trentino.

 

Il salame campione d'Italia 2012 e' la finocchiona prodotta da una società agricola aretina, in Toscana. A decretarlo il Campionato italiano del Salame che su 18 regioni partecipanti premia le produzioni tradizionali di Toscana, Abruzzo, Calabria, Emilia Romagna, Molise, Veneto e Trentino.

La finale del Campionato si e' svolta a Roma, nell'ambito della Fiera Salumi Formaggi della Tradizione Italiana, in programma fino a lunedì al Salone delle Fontane all'Eur.

Il Campionato, organizzato per il settimo anno dalla Accademia delle 5T col patrocinio del Mipaaf, decreta un grande successo dei prodotti a base di suino nero, con la Cinta senese al primo posto e buone affermazioni del suino nero di Calabria, nero di Parma, e il Pelatello Casertano.

Cresce inoltre l'attenzione per produzioni in linea con le esigenze della dieta moderna: ''sempre più aziende – sottolinea il comitato scientifico dell'Accademia – riescono a far meno anche del salnitro, unico additivo consentito dal concorso. E' un percorso virtuoso che avvantaggia la qualita' del salame e la salute di chi lo mangia''.

Fiera Salumi Formaggi della Tradizione Italiana è il mercato di aromatici e gustosi prodotti artigianali del miglior Made in Italy che, insieme ad aceti balsamici, mostarde, pane, birre e caffè, punta i riflettori sulle specialità casearie italiane, che come emerso dall'analisi Agra su dati Istat, hanno un andamento positivo nel primo semestre 2012, con una crescita dell'export di formaggi italiani del 5% in volume, con 145mila tonnellate vendute all'estero per un valore di quasi un miliardo di euro.