La Bologna delle Acque

Si rinnova a Bologna il ricordo dell’acqua. Anche quest’anno, infatti, mercoledì 29 agosto, il Consorzio della Chiusa di Casalecchio e del Canale di Reno, in ricordo di quando il 29 agosto del 1969 i privati cittadini furono per la prima volta ammessi nell’organo di governo delle acque cittadine, organizza due itinerari gratuiti alla scoperta della Bologna delle Acque.

Si rinnova a Bologna il ricordo dell’acqua. Anche quest’anno, infatti, mercoledì 29 agosto, il Consorzio della Chiusa di Casalecchio e del Canale di Reno, in ricordo di quando il 29 agosto del 1969 i privati cittadini furono per la prima volta ammessi nell’organo di governo delle acque cittadine, organizza due itinerari gratuiti alla scoperta della Bologna delle Acque.

1° Tour – Camminando dalla Grada al Guazzatoio. Ore 18:00 partenza dalla Grada, in questo punto il Canale di Reno entra in città attraverso le antiche mura. Si visiterà l’Opificio della Grada, sede attuale del Consorzio, che ospita l’antica Ruota idraulica. Percorrendo via Riva di Reno e passando per la Manifattura Tabacchi si giungerà fino all’affaccio di via Malcontenti, dove si potrà ammirare l’unico tratto scoperto del Canale delle Moline e scendere nel Guazzatoio per una visuale emozionante di quest’angolo nascosto. Ritrovo via della Grada, 12. I visitatori saranno accompagnati da Fabio Marchi – Segretario del Consorzio.

2° Tour – Storia e racconti alla Chiusa di Casalecchio. Ore 18:00 partenza dalla Chiusa. La Chiusa di Casalecchio e il Canale di Reno costituiscono un’opera di notevole importanza sia per le funzioni idrauliche, sia per l’indiscutibile valore storico. I visitatori potranno percorrere le poderose muraglie che sostengono il canale e vedere da vicino l’imponente sbarramento del Reno, il tutto accompagnato da racconti e aneddoti insoliti.

Ritrovo via Porrettana, 187. I visitatori saranno accompagnati da Angelo Zanotti – Consigliere del Consorzio. Per comprensibili motivi organizzativi le visite sono a numero chiuso (max 50 pax) e con obbligo di prenotazione. E’ consigliato un abbigliamento comodo.